Contenuto sponsorizzato

Neve in arrivo, allerta arancione sul Trentino: “Cumuli fino a 50 centimetri e temperature prossime ai -10 gradi”

La protezione civile ha diramato un’allerta arancione per le importanti nevicate che nei prossimi giorni si abbatteranno sul Trentino: “Nella fase più intensa si potranno avere accumuli nevosi di 5-10 centimetri all’ora”

Pubblicato il - 07 dicembre 2021 - 15:35

TRENTO. Sul Trentino è in arrivo un’ondata di maltempo che porterà anche la neve su gran parte del territorio provinciale. Il passaggio di una saccatura nella giornata di domani, mercoledì 8 dicembre, porterà intensi flussi umidi sudoccidentali che daranno luogo a precipitazioni diffuse di intensità fino a moderata e localmente abbondanti, che cadranno in forma di neve fino a quote molto basse, inclusa la val d'Adige.

 

La Protezione civile del Trentino ha emesso un avviso: di “Allerta moderata - arancione” per neve abbondante e/o a bassa quota, dalle 12 di domani, mercoledì 8 dicembre, alle 12 di giovedì 9 dicembre 2021, su tutto il territorio provinciale; e di “Allerta ordinaria - gialla”, per temperature minime a bassa quota, da mezzanotte alle 12 di venerdì 10 dicembre 2021 su tutto il territorio provinciale.

 

Stando alle previsioni le precipitazioni inizieranno nella mattinata di mercoledì 8 dicembre per poi raggiungere il picco d'intensità poche ore dopo, nel primo pomeriggio, e proseguiranno fino alla serata, con deboli precipitazioni residue fino alla notte o al primo mattino di giovedì. Nella fase più intensa si potranno avere accumuli nevosi di 5-10 centimetri all'ora. Gli accumuli nelle 24 ore tra la mattina di mercoledì e quella di giovedì saranno di 20-50 centimetri, localmente e su alcuni rilievi anche superiori.

A partire da giovedì pomeriggio vi saranno ampie schiarite a cui farà seguito un rasserenamento complessivo nella notte tra giovedì e venerdì con conseguente brusco calo delle temperature con valori minimi prossimi o inferiori a -10 gradi nella gran parte del territorio provinciale.

 

Si ritengono possibili dunque, a partire dalle 12 di domani, mercoledì 8 dicembre 2021, criticità dovute principalmente a accumuli importanti di neve sul terreno e sui tetti con possibilità di aumento del carico, caduta di rami ed alberi; aumento del pericolo di valanghe con possibili fenomeni di slittamento anche su rampe vicine alle strade poste a quote medio-alte, difficoltà e rallentamenti del traffico stradale e ferroviario, possibilità di cadute e di tamponamenti a causa della presenza di ghiaccio sulle strade. Potranno verificarsi anche disagi ed effetti (anche interruzioni) sulla viabilità e sulle reti aeree di comunicazione e di distribuzione di servizi.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 27 gennaio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
28 gennaio - 16:50
Sono stati trovati 1.586 positivi a fronte di 11.365 tamponi. E' stato registrato 1 decesso nelle ultime 24 ore. Cala il numero delle classi in [...]
Ricerca e università
28 gennaio - 15:43
Entro il 2050 si potrebbe non sciare più su neve naturale a Cortina e Torino, così come in altre delle 21 località che ospitano i Giochi [...]
Cronaca
28 gennaio - 16:16
L'allerta è scattata all'area di servizio Paganella Ovest lungo l'Autostrada del Brennero. Tempestivo l'arrivo della macchina dei soccorsi per [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato