Contenuto sponsorizzato

Sfonda una vetrina di una gioielleria, la svuota e si dà alla fuga. Arrestato un 33enne

I carabinieri, grazie ad una chiamata di alcuni cittadini, si sono mobilitati immediatamente, presidiando tutte le uscite del centro storico. Qui hanno fermato il 33enne, che si stava allontanando con le mani insanguinate dopo aver rotto la vetrina di una nota gioielleria di Bressanone

Pubblicato il - 04 March 2021 - 16:38

BRESSANONE. Notte movimentata per i carabinieri della compagnia di Bressanone, intervenuti dopo una chiamata di alcuni cittadini, insospettiti dai rumori di vetri rotti in una via centrale della città. Un uomo, cittadino di origine rumena di 33 anni, aveva infatti sfondato la vetrina di una nota gioielleria del centro storico, per poi svuotarla di tutti i preziosi e darsi alla fuga.

 

La collaborazione dei cittadini è risultata però decisiva. Ricevuta la chiamata al numero unico d'emergenza, veniva diramata l'allarme e i militari si precipitavano a “chiudere” i varchi in uscita dal centro storico. Presidiate le vie d'accesso, i carabinieri riuscivano pertanto a catturare il ladro mentre cercava di allontanarsi attraverso Porta Sole.

 

L'uomo, fermato dai militari, veniva trovato con le mani sanguinanti a causa di alcuni tagli provocatisi durante lo sfondamento della vetrina. Una volta perquisito, emergeva la preziosa refurtiva, che a quel punto veniva recuperata e poi restituita ai legittimi proprietari.

 


 

Il 33enne, invece, veniva tratto in arresto e, dopo le medicazioni delle ferite, veniva accompagnato al carcere di Bolzano, dove rimane a disposizione dell'Autorità giudiziaria.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 28 giugno 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
29 giugno - 20:24
David Dallago ha chiesto di essere ascoltato dalla Pm e questo potrebbe avvenire già entro questa settimana. Nei giorni scorsi, intanto, sono [...]
Cronaca
29 giugno - 20:08
Provincia e Apss intervengono sulla questione dopo i danneggiamenti di questa notte in Piazza Dante: “Il soggetto era già conosciuto e Apss era [...]
Cronaca
29 giugno - 20:24
La protesta si è svolta oggi (29 giugno) sotto il palazzo della Regione. A prendere parte diverse associazioni: "Simili episodi non devono mai [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato