Contenuto sponsorizzato

L'albero di Natale di Genova arriva col camion da Ponte di Legno (a oltre 300 chilometri di distanza). Ma in Liguria non ci sono più di 3.200 ettari di abeti?

Il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, ha annunciato l'arrivo dell'abete rosso che l'8 dicembre sarà ufficialmente inaugurato in Piazza de Ferrari, a Genova. L'albero è arrivato dopo un viaggio in camion da Ponte di Legno, al confine tra Bresciano e Trentino: secondo quanto riportato sarebbe comunque stato abbattuto (vista la vicinanza con un fabbricato)

Di Filippo Schwachtje - 29 novembre 2023 - 17:17

GENOVA. L'albero del Natale è arrivato a Genova: in piazza de Ferrari, nel centro del capoluogo ligure, è stato posizionato un abete rosso arrivato da Ponte di Legno, località del Bresciano (poco lontano al confine con la Provincia di Trento). L'albero è partito nella giornata di ieri (martedì 28 novembre) dalla zona boschiva dove è stato abbattuto (secondo quanto riportato, al di là dell'utilizzo per le festività, l'albero in questione sarebbe stato abbattuto in ogni caso vista la vicinanza con un fabbricato), arrivando a Genova a bordo di un grosso camion con rimorchio.

 

Un viaggio di oltre 330 chilometri (per quasi 4 ore e 20 in auto, qualcosa di più immaginiamo per un mezzo pesante) che ricorda i (molti) precedenti che hanno visto protagonisti negli anni arbusti simili, arrivati dalle zone alpine nelle città e nelle piazze di moltissime città italiane. Una tradizione, per così dire, che continua anche quest'anno a Genova e non solo.

 

Parlando in particolare della Liguria però, a livello di dati va sottolineato come, sebbene in proporzione decisamente inferiore rispetto ad altre realtà (come, appunto, quelle alpine), gli abeti non siano certo assenti dal territorio regionale: su una superficie forestale pari al 73,3% del totale (uno dei dati più alti a livello nazionale), in Liguria, secondo l'inventario forestale nazionale, ci sono circa 2900 ettari occupati in prevalenza da abeti bianchi e 350 ettari da abeti rossi. Certo, come spiega a il Dolomiti il giornalista e dottore forestale Luigi Torreggiani, non è detto che tutti gli alberi presenti in Liguria (frutto, per la maggior parte, di rimboschimento) siano adatti allo scopo (servono infatti esemplari di grandi dimensioni, con la chioma simmetrica e sviluppata fino alla base, solitamente cresciuti ai bordi del bosco o in prati e pascoli). Fra tutti, però, è difficile immaginare non se ne potesse trovare almeno uno.

 

In ogni caso l'albero, alto circa 18 metri e con un diametro al tronco di 35 centimetri, sarà ora addobbato in vista dell'accensione ufficiale prevista per l'8 dicembre, in occasione della Festa dell'Immacolata.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
03 marzo - 05:01
Dall'annuncio della premier Giorgia Meloni all'effettivo arrivo di Chico Forti in Italia potrebbero passare un paio di mesi. Ora la pratica è [...]
Politica
02 marzo - 20:48
Il politico e imprenditore italiano, deputato per Fratelli d'Italia, Andrea Di Giuseppe è residente a Miami e ha seguito la vicenda di Chico [...]
altra montagna
02 marzo - 18:00
Un team di ricercatori di Ginevra evidenzia, per la prima volta, la correlazione tra l'aumento delle frane e l'aumento delle temperature in un sito [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato