Contenuto sponsorizzato

Furti nelle camere d'albergo, ladri incastrati dalle immagini delle telecamere: denunciati due uomini di 24 e 42 anni 

Ulteriori accertamenti sono in corso relativamente ad altri sopralluoghi effettuati dagli indagati ed in particolare all’esame delle immagini degli impianti di videosorveglianza acquisiti

Di GF - 03 aprile 2024 - 08:18

BOLZANO. I carabinieri di Brunico, la notte di Pasqua, nel corso di un servizio di contrasto ai furti perpetrati all’interno delle camere d’albergo, hanno rintracciato 2 uomini di nazionalità slovacca che si aggiravano nella località di Riscone di Brunico nelle vicinanze di alcune strutture alberghiere.

 

I militari hanno riconosciuto in uno dei due uomini, l’autore di un furto perpetrato lo scorso 22 gennaio in una camera di un hotel di Falzes. In quella occasione furono asportati da una camera, la cui porta venne aperta facendo scorrere una tessera rigida tra il telaio della porta e la serratura, la somma di 3500 euro. 

 

I carabinieri, in occasione del sopralluogo, avevano acquisito le immagini dell’impianto di videosorveglianza interna che mostravano l’uomo mentre si aggirava all’interno della struttura alberghiera con una mascherina chirurgica FFP2 al fine di travisare parzialmente il viso. 

 

I militari hanno quindi condotto i due sospetti  in caserma e proceduto ad una meticolosa perquisizione veicolare e personale rinvenendo nella disponibilità del 24 enne e del 42 enne di Bratislava delle tessere rigide utilizzate per “forzare” le porte delle camere d’albergo, guanti e maschere del tipo FFP2 utilizzate per travisare il viso, un decodificatore che genera passe-partout elettronici per acquisire il codice di accesso alle stanze d’albergo, una piccola torcia tascabile e un cuneo in plastica utilizzato per tenere le porte aperte.


Con la collaborazione dei carabinieri della Val Badia e della Valle Aurina, è stato quindi accertato che i due soggetti in questione erano stati ripresi dagli impianti di videosorveglianza di una struttura alberghiera e di un locale pubblico della Val Badia la sera del 29 marzo e in una struttura alberghiera della Valle Aurina la sera del 30 marzo, dove in una camera d’albergo è stata asportata la somma in denaro contante di 3000 euro.

I due uomini risultato ora indagati per i reati di cui agli articoli 110, 624 bis del codice penale, nonché per i tentativi di furto. Ulteriori accertamenti sono in corso relativamente ad altri sopralluoghi effettuati dagli indagati ed in particolare all’esame delle immagini degli impianti di videosorveglianza acquisiti.

Il 42 enne ed il 24 enne slovacchi, già censiti nelle banche dati delle Forze di Polizia, sono stati denunciati in stato di libertà.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Montagna
22 aprile - 20:07
"Nadia non ha più al suo fianco la sua Skari: insieme, costituivano una delle nostre unità cinofile". C'è grande dolore nelle parole dei tecnici [...]
Cronaca
22 aprile - 19:19
La tragedia nei boschi di Nova Levante. A lanciare l'allarme un collega. Il giovane boscaiolo è stato travolto da un albero e schiacciato dai [...]
Montagna
22 aprile - 17:50
A Milano e in Lombardia, e il detto viene ripreso un po' in tutto il Nord Italia, si racconta che "A San Giorg gh'em l'invernin ch'el dura tri dé [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato