Contenuto sponsorizzato

In evidente stato di alterazione aggredisce prima il marito, poi i poliziotti e anche l'assistente sociale prendendoli a calci e morsi: denunciata una donna

Prima l'aggressione al marito in mezzo alla strada, poi i calci e i morsi agli agenti di polizia e all'assistente sociale: ora la donna è nei guai

Di S.D.P. - 10 febbraio 2024 - 08:38

GAVARDO. Tutto ha avuto inizio negli scorsi giorni, quando una donna, in evidente stato di alterazione, si è messa a litigare con il marito aggredendolo in mezzo alla strada. L'indomani, alla polizia locale della Valle Sabbia, è poi giunta la segnalazione di una signora riversa a terra sul pianerottolo di casa.

 

Portatisi sul posto, gli agenti hanno tentato di soccorrere la donna (protagonista anche dell'aggressione del giorno precedente), che ha però rifiutato il ricovero decidendo di tornare a casa. Nel pomeriggio, in stato di alterazione, si è recata a scuola per prendere il figlio ma, scoperto che il minore era già stato affidato al padre, è andata su tutte le furie, pretendendo di entrare a tutti i costi nell'istituto.

 

Le forze di polizia sono state quindi chiamate a intervenire per la terza volta nel giro di poco, accanto i sanitari, assistendo sempre alla medesima scena: ancora una volta, la donna ha rifiutato il ricovero andandosene.

 

Dopo un' ora, un'altra richiesta di intervento per una signora barcollante (sempre la stessa donna) caduta a terra riportando delle ferite. Rifiutato per l'ennesima volta il trasporto in ospedale, la signora è stata accompagnata in auto alla volta del comando per contattare i suoi familiari ma, durante il viaggio, ha ben pensato di aggredire con sputi e calci un agente (finito poi al pronto soccorso), mordendolo anche al braccio. 

 

Immobilizzata, è stata portata in caserma dove è stata denunciata per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali. A tarda sera, con la mediazione dell'assessore ai servizi sociali di Gavardo, è stato possibile riportarla a casa. Nel frattempo il figlio è stato messo in sicurezza.

 

Il giorno successivo, però, la donna, nuovamente in evidente stato di alterazione, si è presentata negli uffici dei servizi sociali aggredendo anche l'assistente sociale e un impiegato. Sul posto sono sopraggiunti ancora i poliziotti, che hanno riportato la calma e condotto la donna al pronto soccorso per essere visitata.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
23 febbraio - 10:13
La nota sciatrice torna a parlare a oltre due settimane dal terribile infortunio subito durante una caduta a Ponte di Legno, dove la fuoriclasse [...]
Ambiente
23 febbraio - 09:07
Sembrava che la primavera fosse alle porte, invece la neve è tornata ad imbiancare il Trentino Alto Adige, per ora senza causare disagi
Cronaca
23 febbraio - 09:58
L'appello per il 49enne scomparso da giorni: "Guida un'Audi Q5 bianco targato EL892HD. Se lo vedete contattate il numero: 347 3823891 o [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato