Contenuto sponsorizzato

Anche in Trentino aumentano vegani e vegetariani. E Bezzi presenta una mozione: "La Pat sostenga questo tipo di alimentazione"

Presentata dal consigliere di Forza Italia una mozione per la promozione di questa dieta: "Potrebbe portare a nuovo tipo di turismo oltre che favorire benessere sia personale che collettivo"

Di Raffaele Dalledonne - "Ivo de Carneri" - 30 January 2017 - 17:19

TRENTO. Anche in Trentino il veganismo e vegetarianismo stanno crescendo costantemente come nel resto d’Italia . E anche la politica sembra accorgersi di questa nuova tendenza.

 

Il veganismo è un movimento etico e filosofico antispecista che porta ad uno stile di vita fondato sul rifiuto di ogni prodotto e sull'astensione da ogni pratica che siano legati a qualunque forma volontaria di sfruttamento degli animali. Mentre il vegetarismo designa, nell'ambito della nutrizione umana, un insieme di diverse pratiche alimentari accomunate dalla rigorosa esclusione di qualsiasi alimento la cui produzione abbia causato la morte di qualsiasi specie vivente appartenente al regno animale.

 

Vegetariani e vegani sono in aumento, ciò favorisce e sostiene un’economia innovativa che trova maggior attrattiva fra i giovani. Secondo il Rapporto Italia 2016 dell'Eurispes, che ogni anno fotografa l’evoluzione e il cambiamento degli stili di vita e di comportamento degli italiani, il numero di vegetariani in Italia nel 2016 è aumentato di poco meno di due punti percentuali, raggiungendo il 7,1%, mentre la percentuale di vegani nel 2016 ha interessato l’1% degli italiani, Altri altri studi dell’osservatorio Veganok afferma che il  2,6% della popolazione italiana sostiene di essere vegana.

 

Alla luce di questi nuovi dati l’Italia risulta insieme alla Germania, uno dei Paesi più vegetariani della UE. I motivi alla base dell’adesione a questo tipo di diete alimentari sono ben illustrate dalle risposte ottenute durante il sondaggio: è emerso infatti che il 46,7% è incentivato da ragioni che hanno a che fare con la salute e il benessere, il 30%, è invece mosso dalla sensibilità nei confronti degli animali, mentre il 12% attribuisce la sua scelta a motivi correlati alla tutela ambientale.

 

Un altro interessante dato emerge da una ricerca Nielsen: dal 2010 i consumi di carne diminuiscono costantemente del 5% l’anno, mentre si assiste ad un incremento esponenziale dei prodotti classici dei “menu vegetariani”.

 

Per questo il consigliere provinciale di Forza Italia Giacomo Bezzi ha deciso di sostenere attivamente questa salutare iniziativa promuovendo una mozione in Consiglio provinciale per valorizzare i prodotti e le iniziative di tipo vegano o vegetariano anche sul nostro territorio.

 

"Anche nella nostra provincia sugli scaffali dei supermercati e nei ristoranti la presenza di prodotti destinati a vegetariani e vegani è in continuo aumento - scrive il consigliere - e per questo  si dovrebbe favorire e sostenere questa economia innovativa che, attraendo maggiormente i giovani, potrebbe servire da motore nel trovare un'idea imprenditoriale".

 

"Interventi in questo settore potrebbero portare anche a nuove forme di turismo - spiega - legate a strutture ricettive come gli agriturismi che offrono esperienze di alimentazione vegetariana e vegana nell'ambito di una offerta di benessere e wellness.

Il sostegno a questo tipo di alimentazione - continua Bezzi - dovrebbe infine trovare spazio nelle politiche provinciali in materia di istruzione, sanità, promozione di prodotti agricoli e agroalimentari e consumo consapevole, in quanto un'alimentazione sana ed equilibrata, ispirata al rispetto della natura e dell'ambiente, è certamente garanzia di salute e benessere sia personale che collettivo.

.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
19 aprile - 16:55
L'A22 è stata riaperta da poco, le operazioni si sono rivelate lunghe per la necessità di pulire la sede dai numerosi detriti e rimuovere il [...]
Cronaca
19 aprile - 16:22
Sono stati analizzati 636 tamponi tra molecolari e antigenici. Oggi 5 casi tra over 60 e 3 contagi tra giovani e ragazzi in età scolare, ci sono [...]
Cronaca
19 aprile - 16:08
L'incidente è avvenuto tra l'uscita 6 per Trento Centro e la 7 per Campotrentino proprio sopra il ponte sull'Adige
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato