Contenuto sponsorizzato

Ancora arresti e denunce in Santa Maria ma spuntano le scritte contro la polizia

Le forze dell'ordine tra martedì e venerdì sera hanno identificato 120 persone, ne hanno arrestate 3 e denunciate 5. Il questore: "Continueremo con le azioni di polizia anche se sembrano essere state notate dai soli appartenenti al mondo antagonista (GUARDA FOTO) e non da chi in zona ne aveva sempre caldeggiato l’attuazione"

Pubblicato il - 22 ottobre 2016 - 12:35

TRENTO. Tra martedì e venerdì sera sono state identificate 120 persone e sono scattati 3 arresti, 5 denunce e 10 provvedimenti di espulsione nei confronti di cittadini extracomunitari. Non si fermano, quindi, i controlli della polizia mirati al contrasto del fenomeno della microcriminalità nel centro cittadino. Ciò nonostante le molte scritte spuntate proprio in questi giorni nelle zone di maggior presidio delle forze dell'ordine.

 

Scritte e manifesti non passati inosservati anche alle stesse forze di polizia come si evince dal forte commento del questore di Trento Massimo D'Ambrosio: "Le attività di polizia delle ultime settimane effettuate nella città di Trento e nei comuni di Rovereto e Riva del Garda, che continueranno anche in seguito, realizzate con l’impiego di cinque equipaggi del reparto prevenzione crimine della Lombardia e di un centinaio di agenti della questura e dei commissariati di polizia, che peraltro, sembrano essere state notate dai soli appartenenti al mondo antagonista e non da chi in zona ne aveva sempre caldeggiato l’attuazione, sebbene abbiano prodotto quale risultato immediato l’arresto, la denuncia e l’espulsione di numerose persone dimostrano una volontà tesa a togliere terreno a qualsiasi forma di devianza che vorrebbe trovare spazio nelle nostre città". 

 

In particolare ieri sera in piazza Dante il reparto prevenzione crimine ha arrestato, perché detenevano sostanze stupefacenti destinate allo spaccio, un 23enne e un 26enne entrambi senegalesi; sempre ieri sera la squadra mobile in piazza Santa Maria ha arrestato, in esecuzione dell’ordine di carcerazione, un marocchino di 34 anni, perché doveva scontare la pena di mesi 11 e 27 giorni di reclusione.

Le scritte contro le forze dell'ordine citate da D'ambrosio

 

Durante i controlli straordinari della settimana, infine, oltre ad essere stati emanati provvedimenti di espulsione dal territorio nazionale per 10 persone perché non in regola con le norme sul soggiorno nello Stato, sono stati denunciati 5 stranieri per reati inerenti lo spaccio di sostanze stupefacenti.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 settembre - 05:01

Un'immagine registrata utilizzata per la campagna elettorale, tutto senza autorizzazione. Un caso che non è sfuggito alla proprietaria del "marchio", che è Cristina Fogazzi, conosciuta come l'Estetista cinica, che si è resa protagonista di un durissimo affondo contro Odilla Ponti candidata della Lega alle elezioni amministrative di Trento

22 settembre - 08:55

Per il governatore Veneto un risultato che nessun altro governatore aveva raggiunto. "E' una responsabilità grande che arriva da un voto dei veneti per il Veneto” ha spiegato

22 settembre - 08:09

Il ministro della Salute: "“Ho firmato una nuova ordinanza che estende l’obbligo di test molecolare o antigenico ai cittadini provenienti da Parigi e altre aree della Francia con significativa circolazione del virus. I dati europei non possono essere sottovalutati. L’Italia oggi sta meglio di altri Paesi, ma serve ancora grande prudenza per non vanificare i sacrifici fatti finora”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato