Contenuto sponsorizzato

"Attenzione, zingari in valle!!", il messaggio corre in rete e mette in allarme le Giudicarie. La polizia: "E' una bufala"

Il comandante Marchiori spiega: "In un giorno si è diffuso a macchia d'olio e in tanti ci hanno chiamato o sono venuti in centrale preoccupati. E' un falso"

Di Luca Pianesi - 05 gennaio 2017 - 11:12

TIONE. "Attenzione. Zingari in valle!!!Sono pluriricercati...". Ha inondato le Giudicarie questo messaggino in poco meno di un giorno. E' arrivato tramite Whatsapp e Facebook e ha diffuso un certo panico nel Trentino occidentale tanto da costringere la polizia di Tione a fare un contro post su Facebook con screenshot del messaggio e sopra la scritta "Bufala arrivata anche in Giudicarie". Scrivono "anche" perché da inizio anno il messaggino ha cominciato a girare a partire dalla Liguria e dal Piemonte e s'è diffuso a macchia d'olio. Il senso di precarietà e insicurezza diffuso e l'atavica paura di generici e misteriosi "Zingari" per di più "pluriricercati" hanno reso virale il messaggino che in pochi giorni è arrivato anche in Trentino.

 


 

"E' stata una cosa velocissima - conferma Carlo Marchiori comandante del Corpo di Polizia Locale delle Giudicarie - in poche ore l'sms ha cominciato a girare sui gruppi Whatsapp e sui profili Facebook ed è arrivato anche a noi, a nostri parenti. Diverse persone ci hanno chiamato in centrale, a Tione, per chiederci se era vero e qualcuno è venuto anche personalmente per chiederci se c'era da aver paura. Ovviamente a tutti diciamo 'no'. E' una bufala. Tra l'altro anche vecchia, perché ricordo che già un anno fa qualcosa del genere era circolato. Tra l'altro si fa riferimento a una targa nel messaggino e la si associa a una Renault Scenic. Falso anche quello. Abbiamo verificato e corrisponde a una vecchia Rover. Insomma tranquillizziamo i cittadini e cogliamo l'occasione per ricordare che se ci sono situazioni critiche o sospette contattate noi, le forze dell'ordine a prescindere da messaggini o catene di Whatsapp". E soprattutto: occhio alle bufale.  

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
26 ottobre - 16:49
Sono stati analizzati 12.671  tamponi tra molecolari e antigenici. Registrati 56 positivi e 0 decessi. Ci sono 13 persone ricoverate [...]
Cronaca
26 ottobre - 17:38
Nei giorni di isolamento domiciliare dopo la positività, il medico no vax Domenico Giannoli avrebbe provato a curarsi utilizzando farmaci [...]
Cronaca
26 ottobre - 17:41
Sono tre i veicoli coinvolti in un tamponamento a catena avvenuto lungo la strada statale 12. Sul posto stanno intervenendo i vigili del fuoco e la [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato