Contenuto sponsorizzato

Cameriere aggredito in via Brennero. In quattro sono entrati nel locale chiuso pretendendo di bere

L'uomo, cameriere al Burger King di via Brennero, ha spiegato ai quattro sconosciuti che il locale era chiuso e non poteva servire da bere e nemmeno da mangiare. In risposta lo hanno colpito a colpi di sedia 

Pubblicato il - 06 agosto 2017 - 08:08

TRENTO. E' finito in ospedale un cameriere del Burger King di via Brennero che nella notte tra venerdì e sabato è stato aggredito da alcuni giovani che si sono introdotti nel locale dopo l'orario di chiusura pretendendo che gli fosse servito da bere e mangiare.

 

Erano da poco passate le una quando al locale che si trova in via Brennero si sono presentati quattro sconosciuti. Le porte del locale erano chiuse ma i quattro sono riusciti ad entrare sfruttando l'uscita di un dipendente.

 

Arrivati all'interno hanno preteso che il cameriere, un quarantenne che stava ultimando la chiusura dell'attività, servisse loro del bere e del mangiare. L'uomo ha spiegato che il locale era già chiuso ma alla risposta negativa i quattro soggetti hanno iniziato a scaraventare alcune sedie contro il cameriere, colpendolo anche al volto. Subito dopo sono fuggiti.

 

Sul posto sono state chiamate le Forze dell'ordine e anche un'ambulanza che ha trasportato il cameriere ferito al pronto soccorso dove è stato medicato e gli è stata data una prognosi di 10 giorni.

Sono in corso le indagini per riuscire ad identificare gli autori dell'aggressione.    

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 6 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

07 marzo - 16:45

A 12 anni ha lasciato la sua casa in Afghanistan, passando per Iran e Turchia è arrivato in Grecia dopo un viaggio durato anni, lì è rimasto coinvolto nell’incendio che lo scorso settembre ha devastato il campo profughi di Moria: ora grazie alla Comunità Papa Giovanni XXIII l'incredibile storia di N.A. (che chiameremo Nico) ha trovato a Rovereto il suo lieto fine

07 marzo - 19:24

Sono 236 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 48 pazienti sono in terapia intensiva e 43 in alta intensità. Oggi 2 decessi. Sono 72 i Comuni con almeno un caso di positività

07 marzo - 18:26

L'amministrazione comunale continua a respingere la semplicissima proposta volta a sensibilizzare la comunità sul rispetto delle donne e contro la violenza. Vardon Inant: ''La Giunta provinciale in questi giorni ha deciso di aderire al progetto nazionale 'Panchina rossa' coinvolgendo anche, come parte attiva, i Comuni. Torniamo a chiederla per Mazzin e a tal proposito abbiamo deciso di interpellare direttamente la Provincia''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato