Contenuto sponsorizzato

Carnevale di Storo, giovani nei guai per possesso di droga e abuso di alcol

Nel corso dei controlli sono state denunciate due persone per guida in stato di ebbrezza, con il ritiro della patente

Pubblicato il - 06 March 2017 - 11:37

STORO. Sono 38 i giovani segnalati per uso di sostanze stupefacenti e abuso di alcool assieme ad un arresto in possesso di un coltello a serramanico. Due invece le persone denunciate per guida in stato di ebbrezza, con il ritiro della patente

 

Questo il bilancio dei controlli effettuati dai Carabinieri di Storo, con l’ausilio delle vicine Stazioni di Ledro e Pieve di Bono, in occasione del “50° Gran Carnevale di Storo”

 

I controlli hanno interessato tutte le giornate della manifestazione, a partire dal 25 febbraio con una serie di servizi di Ordine Pubblico, soprattutto per la serata che ha visto ospite il famoso DJ Gabri Ponte.

 

I primi sono scattati il sabato sera, quando la festa è entrata nel vivo e subito sono stati intercettati alcuni giovani che in gruppo si dirigevano verso la struttura dove era stata predisposta la musica. Nel complesso sono stati 10 i positivi al controllo per il possesso di sostanze stupefacenti, hashish e marijuana, 22 i grammi sequestrati.

 

Sono tutti giovani tra i 16 ed i 22 anni, sia del posto che 11 dalle zone vicine, anche del bresciano, che intendevano divertirsi con qualche “aiuto”.

 

In tema di alcool sono stati invece contravvenzionati 10 soggetti per ubriachezza, mentre 7 minori sono stati trovati in possesso di alcoolici. Nel corso dei controlli è stato anche denunciato un giovane 17enne della zona trovato in possesso di un coltello a serramanico.

 

In tutto sono state controllate 64 persone e 28 mezzi.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 January - 05:01

L'ex rettore ha analizzato i dati contenuti negli indicatori dei report settimanali dell'Iss e ha scoperto che nella settimana conclusa lo scorso 10 gennaio, su 1471 "nuovi" contagi segnalati in Trentino, solo 624 si riferivano alla settimana considerata e ben 847 erano casi arretrati segnalati con grande ritardo. In questo modo verificando molto tardi gli antigenici con i molecolari, se risultano negativi spariscono dalle statistiche se risultano positivi non entrano nel conteggio della settimana corrente perché classificati "arretrati"

18 January - 08:06

La strada in questione è quella che da Nago porta a Doss Casina sul monte Altissimo. Questa strada, per ordinanza del sindaco, è chiusa al traffico proprio per non esporre gli automobilisti ai pericoli dati dalla neve e dal ghiaccio

17 January - 20:47

E' un momento difficile per gli apicoltori in val di Sole. Un orso non è ancora andato in letargo e quindi è in costante ricerca di cibo. Nel mirino le arnie di diversi apicoltori solandri. Sergio Zanella: "Dovrebbe trattarsi dell'esemplare che è stato immortalato cibarsi dai cassonetti dell'immondizia a Bolentina. Siamo preoccupati perché riesce a introdursi negli spazi nonostante i recinti e le protezioni" 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato