Contenuto sponsorizzato

Controlli, pioggia di multe e punti della patente revocati

Numerosi controlli da parte dei Carabinieri di Borgo Valsugana.  Tra i fermati anche autobus turistico con a bordo studenti di nazionalità tedesca. Al suo interno è stata trovata della marijuana​

Pubblicato il - 07 April 2017 - 11:50

BORGO VALSUGANA. Pioggia di punti della patente revocati e di euro di multa comminati ad autisti e passeggeri di auto e mezzi pesanti, fermati in questi giorni, in Valsugana.

 

La compagnia carabinieri di Borgo Valsugana, impegnata infatti in un massiccio controllo del territorio predisposto dal comando provinciale di Trento, anche con l’impiego di unità cinofile dell’Arma, ha denunciato alcune persone per guida in stato di ebbrezza, elevato sanzioni per 2 mila euro e decurtato numerosi punti sulla patente, in controlli al traffico eseguiti in questi giorni.

 

In particolare i carabinieri grazie all'assistenza delle unità cinofile addestrate a rilevare la presenza di stupefacenti, hanno fermato un autobus turistico con a bordo studenti di nazionalità tedesca. Saliti a bordo del mezzo, il cane antidroga ha subito individuato qualcosa, andando ad abbaiare vicino allo zaino di un 20enne di origine tedesca. I carabinieri hanno quindi proceduto ad eseguire una perquisizione rinvenendo, all’interno di una confezione di plastica, circa 3 grammi di marijuana.

 

In un altro momento, durante un posto di controllo eseguito in pieno giorno in zona Borgo Valsugana, i carabinieri hanno fermato un italiano di 59 anni, alla guida della propria autovettura. L’uomo da subito era apparso leggermente confuso e i militari lo hanno quindi sottoposto ad un accertamento etilometrico, riscontrando valori di alcol nel sangue pari a 1,70 G/L. Inevitabile la denuncia in stato di libertà con pesanti conseguenze economiche.

 

Stessa sorte è spettata ad un altro cittadino romeno di 33 anni. Questa volta ad operare sono i carabinieri della Stazione di Roncegno Terme. Fermato alla guida dell’autovettura di un familiare e sempre in pieno giorno, subito mostrava sintomi inequivocabili di abuso di alcool. Sottoposto ad accertamento tramite etilometro, rivelava una concentrazione di alcool nel sangue pari a 2,45 G/L.

 

I carabinieri del Nucleo Radiomobile e della Stazione Castel Ivano, hanno poi multato alcuni autisti di mezzi pesanti perché non rispettosi dei periodi obbligatori di riposo dalla guida o per non aver mantenuto la velocità entro i limiti di legge.

Hanno poi multato con annessa decurtazione di punti dalla patente, un cittadino italiano che procedeva alla guida della sua autovettura lungo la Valsugana tenendo il telefono con la mano sinistra e, saltuariamente, si abbeverava impugnando una bottiglia d’acqua con la mano destra. L’uomo, per lungo tempo, non si avvedeva nemmeno delle segnalazioni luminose ed acustiche dei militari dell’Arma finchè, finalmente, resosi conto delle richieste ad accostare, arrestava la sua marcia.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 January - 05:01

L'ex rettore ha analizzato i dati contenuti negli indicatori dei report settimanali dell'Iss e ha scoperto che nella settimana conclusa lo scorso 10 gennaio, su 1471 "nuovi" contagi segnalati in Trentino, solo 624 si riferivano alla settimana considerata e ben 847 erano casi arretrati segnalati con grande ritardo. In questo modo verificando molto tardi gli antigenici con i molecolari, se risultano negativi spariscono dalle statistiche se risultano positivi non entrano nel conteggio della settimana corrente perché classificati "arretrati"

17 January - 19:26

Sono 332 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 47 pazienti sono in terapia intensiva e 46 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 4 decessi di cui 3 in ospedale

17 January - 19:26

Mentre ci sono territori che vedono confermata in toto la loro fornitura il Trentino dimezza i suoi numeri. L'assessora: ''La campagna di vaccinazioni anti Covid in Trentino va avanti come previsto, per lo meno nell’immediato''. Domani il richiamo per i primi vaccinati del 27 dicembre

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato