Contenuto sponsorizzato

Dal Trentino alle zone terremotate in centro Italia, Vigili del Fuoco sempre in prima linea

In aumento gli interventi con il nucleo elicotteri. Grande impegno da parte del corpo permanete per aiutare le popolazioni terremotate 

Di gf - 04 dicembre 2016 - 15:34

TRENTO. Gli interventi effettuati dal Corpo permanente dei Vigili del Fuoco di Trento nel corso dell'anno sono stati complessivamente 8.136 di cui 3.397 effettuati dal Nucleo elicotteri. Sono quindi in media 22 interventi al giorno, 13 del Corpo e 9 del Nucleo elicotteri.

 

Questi i primi dati che sono stati descritti questa mattina dai Vigili del fuoco permanenti di Trento in occasione della celebrazione della festività di Santa Barbara, loro patrona. Una ricorrenza nella quale si può cogliere l'occasione per fare un bilancio dell'attività svolta nell'ultimo anno.

 

INTERVENTI

 

La maggior parte degli interventi si concentrano nelle ore diurne. Rispetto allo scorso anno abbiamo un aumento di circa il 2% delle operazioni e rispetto agli anni precedenti viene riscontrata una tendenza in aumento degli interventi con l'elicottero.

 

Per quanto concerne i soccorsi tenici urgenti, i dati sono in linea con gli scorsi anni. Comprendono tutte le tipologie diverse dagli incendi e dai soccorsi a persone. Si tratta perlopiù di allagamenti, carenze idriche e dissesti idro – geologici. Sempre in questo settore, gli interventi che ci sono stati nel 2016 hanno visto un incremento per le sedi stradali inagibili e fughe di gas. In netto calo invece quelli per dissesti statici, lesioni a strutture e manufatti.


Il soccorso a persone rappresenta il 2% dell'attività complessiva del corpo permanente. In questo caso sono interventi in supporto al 118 e di ricerca per i quali è necessario l'intervento un'unità specialistica. Gli interventi per persone disperse sono stati nel 2016 94 rispetto ai 90 del 2015.

 

Sono nettamente aumentati, invece, i cosiddetti “falsi allarmi” che da 26 nel 2015 sono passati a 76 nel 2016. Si tratta di chiamate alle quali, per diversi motivi, non corrisponde un reale intervento da fronteggiare. Sono invece diminuiti gli interventi “non necessari", quelli richiesti dalla centrale operativa ma che vengono risolti prima dell'arrivo della squadra dei Vigili del fuoco.

 

NUCLEO ELICOTTERI

 

Nel 2016 il numero di interventi del nucleo elicotteri è stato, come già detto, di 3.397 con un aumento rispetto al 2015 dove gli interventi erano stati 3.269. Rispetto al 2014 l'aumento è del 4%.

Sono 426 le ore usate per i soccorsi in montagna, 397 per gli incidenti stradali e 324 per gli incidenti sciistici in pista.

 

TERREMOTO IN CENTRO ITALIA

 

L'intervento sull'area colpita dal terremoto è stato diviso in tre fasi. Nella prima fase del 24 agosto fino al 5 settembre particolare rilievo ha assunto il salvataggio delle persone e il ripristino della viabilità generale. La fase 2 è iniziata il 6 settembre e si è conclusa il 4 ottobre ed è stata incentrata sulla verifica della stabilità degli edifici, sul recupero beni e sul ripristino della viabilità . Dal 4 di ottobre è iniziata la terza fase dell'emergenza, ancora in corso.

Dai primi giorni dopo il sistema e fino alla fine dell'intervento presso “Campo Trentino” ad Amatrice, il Corpo Permanente ha collaborato stabilmente con uomini, mezzi e attrezzatura, alla realizzazione del polo scolastico, intervento realizzato e coordinato dal dipartimento di Protezione civile della Provincia di Trento.  

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 settembre - 05:01

La kermesse è in agenda da venerdì 9 a domenica 11 ottobre. Il titolo, svelato alla fine dell'anno scorso a preludio di quella che sarebbe dovuta essere l'estate di Olimpiadi e Europei, è "We are the champions" e (quasi) tutto è in formato Digilive. "Ci si apre a una platea sconfinata", ma gli eventi in presenza si tengono nella città meneghina

24 settembre - 08:50

L'autopsia effettuata nelle scorse ora ha permesso di capire che i resti si trovavano in acqua da almeno tre mesi. Alcuni campioni sono già stati spediti ai laboratori del Ris di Parma per risalire all'identità 

24 settembre - 08:15

Purtroppo i contagi tornano a salire e i governi europei sono in allarme per una situazione che in alcuni casi è fuori controllo. A Marsiglia a Aix-en-Provence, nel Sud della Francia, bar e ristoranti da lunedì osserveranno una chiusura totale

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato