Contenuto sponsorizzato

Del Rifugio Camini di Folgaria restano solo i muri. L'incendio ha devastato tetto e interni

Nonostante il pronto intervento dei vigili del fuoco la struttura è stata gravemente danneggiata. Le cause sono ancora da accertare anche se pare l'incendio si sia sviluppato dalla canna fumaria (GUARDA LA GALLERY E IL VIDEO)

Il Rifugio Camini com'è ridotto oggi
Di Luca Pianesi - 31 gennaio 2017 - 18:56

FOLGARIA. Tutto da rifare. In piedi sono rimaste praticamene solo le pareti di quello che era il rifugio Rifugio ristorante Camini, di Passo Coe. L'incendio di questa mattina lo ha completamente devastato distruggendo il tetto e spazzando via arredamenti e interni. Anche alcuni muri sono cascati e la visione di quel che resta è davvero drammatica.  Le cause che hanno dato il via intorno alle 5 del mattino all'incendio sono ancora da chiarire anche se, ancora una volta, la colpevole parrebbe essere la canna fumaria visto che è quasi sicuro che le fiamme siano partite proprio dal tetto.

 

L'edificio, aperto in questo periodo e frequentato da turisti, sciatori e residenti della zona, era un locale tipico trentino, arredato in legno, stile baita, ed era molto conosciuto per la sua splendida vista. L'allarme è stato lanciato verso le cinque e mezza e sul posto si sono recati immediatamente i Vigili del fuoco volontari di Folgaria, Lavarone, Rovereto e il Corpo dei permanenti di Trento. Le operazioni di spegnimento sono durate per un paio d'ore. Nel pomeriggio, poi, sono arrivati anche altri corpi della Vallagarina per le operazioni di bonifica e smassamento e alla fine il conto parla di un totale di circa 50 uomini che hanno operato sull'area. Nessuna persona è rimasta coinvolta, per fortuna, perché il ristorante era ancora chiuso e avrebbe riaperto in mattinata.

Rifugio Camini, tutto da rifare. L'incendio lascia in piedi solo i muri

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 ottobre - 18:47

Ancora nulla di definito in Trentino rispetto al Dpcm comunicato in giornata dal presidente Giuseppe Conte. Il presidente Maurizio Fugatti: "Stiamo lavorando all'ordinanza. Pensiamo che se ci sono i protocolli per tenere bar e ristoranti aperti a pranzo, si possa chiudere dopo cena". Sulla didattica a distanza, invece, il Trentino tira dritto. "Il comitato scientifico ci ha detto che possiamo proseguire così"

25 ottobre - 14:02

Sarebbe stato un malore a portarsi via Nicola Bevilacqua di 36 anni. E' successo a Valdagno e l'uomo sarebbe stato colpito da un arresto cardiocircolatorio

25 ottobre - 19:16

La Provincia di Bolzano ha emesso una nuova ordinanza con valenza da lunedì 26 ottobre a martedì 24 novembre: bar e ristoranti potranno continuare a lavorare con gli orari attuali ma nuove restrizioni, mentre nelle scuole la didattica a distanza sarà portata solo nelle superiori al 50%. La misura più dura riguarda però il coprifuoco dalle 23 alle 5. In questo arco di tempo non ci si potrà muovere dal proprio domicilio se non muniti di autocertificazione

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato