Contenuto sponsorizzato

Giorno della Memoria, da Villa Triste alla Torre Littoria, 180 giovani a Trento con il Memowalk

L'iniziativa organizzata da Deina Trentino Alto Adige, con il supporto di Arci del Trentino e il patrocinio della Provincia di Trento 

Pubblicato il - 27 January 2017 - 18:18

TRENTO. “Abbiamo bisogno che le nuove generazioni diventino testimoni consapevoli del passato. Ne abbiamo bisogno per tutelare la memoria”. Queste le parole pronunciate questo pomeriggio dall'assessora provinciale Sara Ferrari davanti a 180 giovani del progetto Promemoria_Auschwitz.eu che hanno preso parte a Memowalk, una passeggiata lungo le vie di Trento per ricordare in occasione della “Giornata della Memoria”.

 

Una camminata audio-guidata nei luoghi della memoria di Trento che furono teatro dei fatti della Seconda Guerra Mondiale e che ha dato la possibilità a tutti di immergersi nei fatti storici che sono stati narrati e che si sono alternati a letture e testimonianze.

 

Il percorso Memowalk con 180 giovani trentini

Il percorso del Memowalk ha avuto inizio a Piazza Dante per poi proseguire verso la prima tappa del percorso a la Portela, quartiere del centro città bombardato il 2 settembre 1943 e che causò la morte di circa 200 persone e il danneggiamento di diversi edifici del centro storico. Da qui il cammino è proseguito passando per Piazza Duomo e Piazza Pasi. La tappa ha permesso di ricordare Mario Pasi, medico e partigiano italiano, medaglia d'oro al valor militare alla memoria. Continuando il percorso il gruppo è passato davanti a Torre Littoria, ex casa del Fascio, in Piazza Venezia per concludere il viaggio nei luoghi della memoria della Città di Trento a Villa Triste, ex sede della Gestapo dove frequenti furono gli interrogatori e le torture e il carcere di via Pilati, dove venivano rinchiusi i prigionieri prima di essere deportati.

 

Un appuntamento importante preparatorio per il progetto Promemoria_Auschwitz.eu, il viaggio della memoria in treno che porterà 450 ragazzi dal Trentino Alto Adige a Cracovia dal 2 al 8 febbraio. L'iniziativa è stata organizzata da Deina Trentino Alto Adige, con il supporto di Arci del Trentino. "Ogni anno durante la Giornata della Memoria Deina Trentino Alto Adige sceglie di vivere i luoghi della memoria della città di Trento – hanno sottolineato gli organizzatori – vogliamo tenere traccia della storia passata per essere testimoni attivi e farci carico di una responsabilità nuova nei confronti della nostra comunità. È un impegno che come giovani generazioni ci vogliamo prendere. E lo facciamo partendo dalle storie e dai luoghi della nostra città".

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 January - 16:19

La risposta di piazza Dante a istituire una commissione d'indagine potrebbe arrivare tra una settimana, le minoranze attendono un'informativa dalla Provincia per un aggiornamento dell'emergenza Covid-19. In questa sede la Giunta Fugatti si dovrebbe pronunciare sulla volontà di acconsentire a procedere in questo senso

26 January - 15:08

Le minoranze proprio questo pomeriggio hanno presentato una mozione per chiedere la creazione di una commissione d'indagine per verificare il tasso di effettiva diffusione del virus Covid-19 sul territorio Trentino, le modalità del suo monitoraggio e le azioni adottate per la sua gestione

26 January - 13:34

Bolzano fa un passo indietro dopo la mancata accettazione della classificazione del Cts e l'inserimento a livello europeo nella "zona rosso scuro". Pronta una nuova ordinanza che introduce restrizioni da domenica 31 gennaio. Kompatscher: "Sappiamo che le classificazioni nazionali e europee hanno conseguenze giuridiche. Per questo abbiamo deciso di prendere atto di questa situazione"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato