Contenuto sponsorizzato

I vigili del fuoco volontari di Tuenno e la comunità di Ville d'Anaunia consegnano 157 balloni di fieno agli allevatori di Amatrice

Un aiuto prezioso per i tanti allevatori di Amatrice che si trovano in difficoltà per le continue scosse di terremoto e il freddo invernale. In una settimana sono stati raccolti oltre 11 mila euro in offerte anonime, serviti per acquistare il fieno

Pubblicato il - 20 febbraio 2017 - 15:45

VILLE d'ANAUNIA. Sono riusciti a raccogliere oltre 11 mila euro in offerte anonime, serviti per acquistare 157 balloni di fieno destinati agli allevatori di Amatrice.

Questo l'impegno portato avanti da cittadini, associazioni e aziende di Ville d'Anaunia che hanno dimostrato la loro solidarietà nei confronti delle popolazioni del Centro Italia colpite da continue scosse iniziate a fine agosto e dal maltempo di quest'inverno.

 

La proposta di sostenere le aziende zootecniche era stata lanciata dai vigili del fuoco volontari di Tuenno con il loro comandante Angelo Valentini e subito era stata sposata dall'amministrazione comunale di Ville d'Anaunia guidata dal sindaco Francesco Facinelli. Valentini era riuscito a conoscere la realtà di amatrice e la grande tenacia dei tanti allevatori presenti sul territorio già lo scorso novembre durante un viaggio con i ragazzi dell'Istituto agrario di San Michele all'Adige.

La consegna di una parte del fieno e dei buoni per il ritiro dei restanti balloni è avvenuta sabato, quando una delegazione ha raggiunto Amatrice e incontrato il primo cittadino Sergio Pirozzi.

“Il nostro è un territorio a vocazione fortemente agricola – ha affermato il sindaco Francesco Facinelli - ed è forse anche per questo che la comunità di Ville d'Anaunia ha risposto in maniera sorprendente all'iniziativa, consentendo la raccolta di una somma incredibile in pochi giorni”. Nel gruppo partito dalla val di Non non sono mancati ovviamente i vigili del fuoco volontari di Tuenno che hanno lanciato la raccolta fondi.

“Avendo la sicurezza di aiutare chi ne ha effettivamente bisogno, i cittadini non hanno esitato a contribuire secondo le proprie possibilità” ha affermato il sindaco Facinelli di fronte agli allevatori di Amatrice, ai quali è stato fatto dono anche di mele e grana del Trentino.

Per individuare le aziende che più di altre necessitano del fieno, fondamentali sono stati i contatti con il sindaco di Amatrice e Mirko Tabarelli, autotrasportatore originario di Rallo ma residente da tempo nel paesino in provincia di Rieti con la moglie Susan e la figlia.

 

Parole di riconoscenza sono state espresse dai titolari delle 15 stalle beneficiarie della donazione di fieno e dal sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi che ha abbracciato la delegazione di Ville d'Anaunia che ha raggiunto il Centro Italia per la consegna di cinque autotreni di erba medica alle aziende zootecniche in difficoltà.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 agosto 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 agosto - 23:22

La consigliera provinciale del Patt interviene sul tema e spiega: ''Il fatto che non sia mai stata data risposta alle due interrogazioni che ho depositato, mi fa pensare che non si sia voluto farlo per non esplicitare dei dati che erano prevedibili''. Su tutti i numeri sui parti cesarei che a Cavalese sono i più alti della provincia nonostante i parti a rischio vengano trasferiti a Trento

21 agosto - 18:16

L'ex primo cittadino della città scaligera non risparmia nulla al leader della Lega, il responsabile della crisi di Ferragosto: "Salvini a lezione da Giuseppe Conte, che gli ha spiegato il senso delle istituzioni democratiche e di fronte al Paese lo ha inchiodato davanti alle sue responsabilità definendolo sleale, bugiardo, opportunista, assenteista e completamente ignaro dell'abc costituzionale"

21 agosto - 16:04

Salito in Piazza Dante senza biglietto da subito ha fatto resistenza ai verificatori che erano a bordo. Questi compreso che il ragazzo era in stato di alterazione e viste le tante persone a bordo (comprese famiglie con bambini) hanno chiamato le forze dell'ordine ed hanno atteso che il giovane tentasse di scendere prima di agire

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato