Contenuto sponsorizzato

Il Palatrento si chiamerà “BLM Group Arena”

La gara la società BLM Group – Adige Spa con un rialzo dell'offerta del 102 per cento. Il corrispettivo annuale a carico dello sponsor era fissato per un importo a base d'asta di 100.000 euro

Pubblicato il - 03 ottobre 2017 - 16:48

TRENTO. Il Palatrento si chiamerà “BLM Group Arena”. Sono state aperte questo pomeriggio le buste per la gara indetta dall'amministrazione comunale per individuare uno sponsor per il PalaTrento al fine di reperire risorse da destinare alla copertura dei costi di gestione.

 

Si è aggiudicata provvisoriamente la gara la società BLM Group – Adige Spa con un rialzo dell'offerta del 102 per cento. Il corrispettivo annuale a carico dello sponsor era fissato per un importo a base d'asta di 100.000 euro (oltre I.V.A.).

 

La società di Levico, leader a livello mondiale nella produzione di macchine per taglio laser, ha scelto “BLM GROUP ARENA” come nome per la struttura sportiva.

 

Dopo aver verificato i requisiti di partecipazione stabiliti dal bando di gara, il nuovo nome della struttura potrà essere presentato in Consiglio comunale e ratificato con apposita delibera; una volta approvata si potrà stipulare il contratto che avrà durata dal 1° gennaio 2018 al 31 dicembre 2022.

Video del giorno
Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 gennaio 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 gennaio - 05:01

Andrea Mazzarese, segretario regionale Sinappe, lancia l'allarme: "Gli agenti di polizia penitenziaria costretti a lavorare con l'illuminazione di un faretto che ci è stato lasciato provvisoriamente dai vigili del fuoco e in cinque sezioni manca anche la videosorveglianza"

21 gennaio - 12:57

Katia Rossato negli scorsi giorni ha fatto un post contro il Comune che ha detto no all'introduzione della pistola elettrica a Trento. Il Taser però diventa Teaser (una pubblicità, un trailer) per la consigliera che non legge e il marito (l'attivista Demattè) compie lo stesso errore mentre ieri attaccava il Dolomiti per una presunta fake news collezionando l'ennesima figuraccia

21 gennaio - 10:37

Il 43enne perito elettrotecnico, si occupava della gestione di centrali e di una diga. Appassionato di sport, suonava il trombone. Il ricordo dei compagni: ''Sconvolti, rimarrai nella nostra musica''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato