Contenuto sponsorizzato

Incastrati da una bottiglia di grappa: presi "I soliti ignoti" de Le Due Spade

Si erano introdotti nel locale in centro il 17 settembre e avevano rubato posate, vino e un frullatore. Poi si erano anche fumati una sigaretta. I carabinieri li hanno presi: sono due magrebini che con loro avevano ancora una bottiglia e alcune posate

La porta divelta dell'Osteria a Le Due Spade
Pubblicato il - 03 October 2016 - 12:15

TRENTO. Incastrati da una bottiglia di vino, due posate e un coltello. L'audace colpo dei Soliti Ignoti che il 17 settembre si erano introdotti nel ristorante "A Le Due Spade" in pieno centro storico a Trento si è concluso con il fermo da parte dei carabinieri. Le indagini erano scattate immediatamente dopo che il proprietario del locale si era accorto del furto. Nella notte, infatti, due uomini, tra l'altro ripresi dalle telecamere del ristorante vicino, erano riusciti ad entrare nel locale ed avendo trovato poco o niente a livello di soldi (200 euro dal fondo cassa), si erano portati via cibovino, un frullatore, dei coltelli e delle posate e prima di andarsene si erano fumati anche una sigaretta. Un colpo degno de I Soliti Ignoti di Monicelli che non riuscito il "colpo della vita" si erano dovuti accontentare di pasta e ceci e vino.

 


 

I carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Trento in pochi giorni hanno individuato gli autori del colpo: due magrebini, senza fissa dimora, sui trent’anni che quella notte, oltre al danaro contante sottratto alla cassa e ad alcuni generi alimentari, avevano pensato di impossessarsi pure di alcuni coltelli e di una bottiglia di grappa. Nascostisi in un magazzino abbandonato del centro storico, i due malviventi – entrambi pregiudicati per precedenti specifici – sono stati raggiunti e identificati dagli uomini della radiomobile e sono stati riconosciuti quali responsabili certi del furto aggravato. La prova regina “da manuale” è stata proprio che i magrebini erano ancora in possesso di un coltello di grandi dimensioni “da cucina”, di due posate “da tavola” d’argento proprio del ristorante e della bottiglia “di marca” (non ancora del tutto degustata).

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 6 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

08 March - 05:01

Una ricerca che ha messo insieme tanti pezzi di un mosaico per ricostruire la storia “perduta” di Anna Vivaldelli, uccisa a Dro l’8 marzo 1925. A quasi un secolo di distanza, in occasione della Giornata internazionale dei diritti della donna, ricostruiamo questa vicenda grazie ai documenti, le lettere e le testimonianze dell’epoca

08 March - 07:50

E' successo in località Bosco dei Buoi a Cesiomaggiore nel Bellunese, i due stavano facendo ritorno dopo una escursione ma hanno sbagliato percorso trovandosi in grave difficoltà

08 March - 08:28

A parlare di accelerazione della pandemia è stato anche il ministero della Salute, Roberto Speranza: "La variante inglese si diffonde con il 35/40% in più rispetto a quella tradizionale e i nostri casi in aumento sono dovuti proprio a questa variante"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato