Contenuto sponsorizzato

Incendiate 9 auto delle Poste. La Uil: "E' il secondo attacco in pochi mesi. Il sindaco convochi il comitato di sicurezza"

Presa di posizione della Uil del Trentino e Nazionale in solidarietà di Poste Italiane: "Dopo l'attacco doloso di giugno scorso ai tre uffici postali di Trento 9, Rovereto e Mori oggi si è corso il rischio di esplosioni pericolose per le persone. Questa violenza non rientra della normalità trentina"

Pubblicato il - 08 novembre 2016 - 11:06

TRENTO. Dopo quanto successo all'alba di oggi, il devastante incendio di nove Panda appena consegnate alle Poste di Trento, arrivano le prime prese di posizione: la Uil del Trentino e la UilPoste Nazionale esprimono, infatti, solidarietà a Poste Italiane ed ai dipendenti.

 

"Rispetto al nuovo attacco doloso perpetrato nella notte scorsa - comunica la Uil -, presso la Direzione di Filiale di Trento, dopo quello del giugno scorso ai tre uffici postali di Trento 9, Rovereto e Mori. Sono andate distrutte nove nuove autovetture aziendali e si è corso il rischio di esplosioni pericolose per le persone e le strutture civili ed aziendali limitrofe. La Uil e la UilPoste Nazionale chiedono a questo punto che il sindaco ed il Commissario del governo convochino urgentemente il Comitato Provinciale per la Sicurezza, non rientrando atti di tale violenza e pericolosità nella fattispecie della “normalità trentina”. Fiduciosi di una forte attività di reazione da parte della Magistratura e delle forze dell’ordine chiediamo alle autorità locali di alzare da subito il livello di guardia e la vigilanza, onde evitare, nel limite del possibile, altri episodi violenti che abbiano come teatro le strutture di servizio pubblico, che possano mettere a rischio le persone che vi lavorano, la cittadinanza tutta ed il servizio di Poste Italiane".

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.53 del 30 Maggio
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

31 maggio - 16:57

Il video lanciato da Visit Valsugana con tanto di logo ufficiale ''Trentino'' è al limite dell'offensivo e potrebbe apparire a più di un potenziale turista come discriminatorio. Invece che raccontare le bellezze della propria terra si preferisce usarle per dei paragoni in negativo che non rendono giustizia a quanto tutti (lombardi compresi) possono trovare in Valsugana 

31 maggio - 15:36
Resta stabile il numero dei ricoveri, 16 pazienti nelle strutture ospedaliere del sistema trentino e 3 persone in terapia intensiva a Rovereto. I tamponi analizzati sono stati 1.910 (1.537 letti da Apss e 373 da Fondazione Mach) per un rapporto contagi/tamponi che si attesta a 0,05% di test positivi
31 maggio - 11:31

Alla manifestazione hanno partecipato oltre 200 persone per chiedere la fine delle restrizioni, imposte per contenere il diffondersi del coronavirus, e per protestare contro l’obbligo dei vaccini. Ma tra slogan e complottismo saltano tutte le regole anti-contagio

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato