Contenuto sponsorizzato

Incidente a Torbole, quattro feriti. Coinvolta una famiglia

Coinvolti anche due giovani di 13 e 17 anni. Sul posto 2 ambulanze

Pubblicato il - 17 July 2017 - 10:41

TORBOLE. Sono quattro le persone coinvolte nell'incidente che si è verificato nelle prime ore di questa mattina sulla strada gardesana orientale poco dopo la prima galleria uscendo dall'abitato di Torbole.

 

Secondo le prime informazioni, un'auto con a bordo anche due giovani di 13 e 17 anni, sarebbe uscita autonomamente di strada. La causa dell'incidente potrebbe essere stata un colpo di sonno.


L'uscita di strada è avvenuta poco prima delle 5. Sul posto sono intervenute subito due ambulanze. A prestare aiuto anche i Vigili del fuoco volontari di Riva del Garda che sono intervenuti con le pinze idrauliche per liberare una persona che si trovava seduta nei sedili posteriori. Quest'ultima è stata estratta solo dopo aver operato con le pinze  per togliere completamente il tettuccio dell'auto. I quattro feriti sono stati trasportati in ospedale. 


 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 febbraio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 February - 05:01

Secondo alcune stime, procedendo con questo ritmo, il Trentino completerà la campagna vaccinale dopo l’estate del 2023. Il ricercatore dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare di Padova: “L’impressione è che alcuni territori abbiano già raggiunto il limite giornaliero di dosi che riescono a somministrare”. Intanto dai portali nazionali le somministrazioni di AstraZeneca sarebbero ferme, in Trentino, ma non è così: ecco perché  

24 February - 20:31

Sono 205 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 35 pazienti sono in terapia intensiva e 41 in alta intensità. Oggi comunicati 3 decessi. Sono 83 i territori che presentano almeno un nuovo caso di positività

24 February - 21:20
Un appello anche alla Provincia da Anna Conigliaro Michelini. "La legge prevede la sospensione condizionale della pena sia subordinata alla partecipazione di percorsi specifici". Un'azione che, però, ha subito una battuta d'arresto. "Nell’ultimo anno la richiesta è aumentata esponenzialmente, ma paradossalmente la Provincia ha ritenuto di sospenderlo. Sento l’obbligo di dire al presidente Fugatti e all’assessora Segnana che, nelle circostanze che viviamo, ogni ritardo è colpevole e mette a rischio la vita di altre donne"
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato