Contenuto sponsorizzato

La terra trema nel basso Trentino. Scossa avvertita anche a Trento

Terremoto del 3.6 sul Garda con epicentro a 10 chilometri di profondità. Segnalazioni arrivano da tutta la zona del Garda Trentino e della Valle dei Laghi ma anche da Trento

Pubblicato il - 04 giugno 2017 - 20:14

TRENTO. Ancora una scossa di terremoto avvertito in maniera chiara e distinta anche a Trento città. La scossa si è avvertita in maniera piuttosto forte soprattutto nel basso Trentino nella zona del Garda e della Valle dei Laghi.

 

La scossa è stata alle 20:02, ed è stata avvertita nel Centro-Nord Italia, tra le regioni di Toscana, Emilia, Liguria e come dicevamo anche in provincia.

 

Per il momento non si hanno ancora i dati esatti relativi alla magnitudo del sisma. L'epicentro sarebbe stato tra la provincia di Verona e quella di Brescia nel Garda. Per Ingv (Centro nazionale geofisica e vulcanologia) l'epicentro sarebbe a San Zeno di Montagna mentre per 3BMeteo a Gargnano sul Garda.

 

In ogni caso la scossa è stata del 3.6 ed è partita a 10 chilometri di profondità.

 


Diverse testimonianze riportano di un movimento durato per diversi secondi.

 

Nell’Appennino piacentino è in corso una sequenza di terremoti la cui intensità massima è stata di 3.5 raggiunta nella giornata di ieri , ma le segnalazioni arrivano per lo più dall’Italia settentrionale. In tutto il basso Trentino il colpo si è sentito forte e chiaro e anche in città a Trento.

 

Dieci giorni fa l'ultima scossa sentita in maniera chiara dalla popolazione. In quel caso l'epicentro era stato a Brentonico.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 6 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

06 marzo - 20:03
Sono 233 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero. Oggi comunicati 4 decessi. Sono 84 i Comuni che presentano almeno 1 nuovo caso di positività
06 marzo - 20:03

L'estate scorsa ci sono voluti 40 giorni in più rispetto agli altri anni per dare semaforo verde a questo servizio fondamentale e in quel lasso di tempo erano, purtroppo, morte affogate nei laghi trentini quattro persone. Questa volta si è giocato in anticipo, già disposto il dislocamento estivo dei sub direttamente all'eliporto Caproni

06 marzo - 15:14

Ha preso avvio il progetto pilota per effettuare l'autotest nasale nelle scuole primarie altoatesine. Dopo il no della Ripartizione italiana, sono state 11 le strutture che hanno preso parte, con 1145 bambini su 1673 testati, di cui 3 risultati positivi. L'assessore alla Salute Thomas Widmann: "Il metodo sembra funzionare"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato