Contenuto sponsorizzato

Missionario buddista finge l'approvazione del parroco per raccogliere soldi. Don Fava: " Da parte mia nessuna autorizzazione"

E' stata avvisata la polizia locale Valle del Chiese. Il sindaco di Storo Luca Turinelli: "segnalare ulteriori presenze"

Pubblicato il - 22 settembre 2017 - 11:51

STORO. Un sedicente missionario buddista starebbe girando l'abitato di Storo chiedendo dei soldi per una non meglio precisata missione. Una richiesta e un modo di fare che hanno subito insospettito gli abitanti che nella giornata di ieri hanno avvisato il comando di Polizia locale Valle del Chiese e il Comune di Storo.

Secondo quanto riferiscono le persone che l'hanno incontrato, l'uomo starebbe anche millandando l'approvazione del parroco. Cosa che invece non sembra essere avvenuta.

 

“Ci siamo parlati solamente - ci spiega don Andrea Fava – e, anche se forse non dovevo, gli ho dato un'offerta come se fosse una persona bisogna. Da parte mia non c'è alcuna approvazione ed infatti sto avvisando tutti gli gli anziani”.

 

La polizia locale Valle del Chiese, nel caso ci fossero ulteriori segnalazioni, cercherà di individuare la persona. Intanto, il Comune di Storo, attraverso la propria pagina Facebook invita i cittadini a far attenzione e di “segnalare ulteriori presenze che dovessero verificarsi nei prossimi giorni”.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 novembre - 12:52

Il consigliere del Movimento 5 Stelle deposita un'interrogazione molto impattante costruita, spiega nello stesso testo, ''su fonti autorevolissime''. E poi chiede anche se la Pat abbia intenzione fare denuncia e avviare un'indagine dopo che è stata data conferma di quanto aveva scoperto il Dolomiti: che il lupo ripescato nell'Avisio aveva zampe e testa recisa

21 novembre - 18:19

Una prima analisi dell'amministrazione comunale ha permesso di censire circa 191 seconde case a fronte di 993 abitanti. Zanetti: "Un numero significativo che già preannunciava una partenza interessante per il progetto. Speriamo di rafforzare le adesioni nel prossimo futuro" 

22 novembre - 15:30

La popolazione è quindi ancora invitata a ridurre gli spostamenti e, in ogni caso, a porre particolare attenzione alle condizioni dei luoghi percorsi. Eventuali situazioni di emergenza andranno comunicate al numero 112

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato