Contenuto sponsorizzato

Nascondeva la droga nei pannolini del figlio, arrestato un 45enne per il possesso di un chilo di hashish

Fermato dai Carabinieri con 40 grammi di "fumo", la successiva perquisizione a casa ha fatto scoprire altro quantitativo. E' ora rinchiuso nella Casa circondariale di Spini di Gardolo 

Pubblicato il - 21 marzo 2017 - 10:09

TRENTO. I Carabinieri di Riva del Garda, a Trento per intensificare i controlli antidroga nel capoluogo, hanno fatto centro su via Brennero: un uomo di 45 anni, con precedenti di polizia, alla vista del posto di controllo ha effettuato una brusca manovra per svoltare in una via laterale. La manovra, che stava causando un sinistro stradale, non è passata inosservata: il veicolo è stato bloccato e perquisito.

 

L'uomo, di origini tunisine, era in possesso di 40 grammi di hashish, già confezionati in dosi e pronti alla vendita. Questo ha convinto gli uomini dell’Arma ad andare presso la sua abitazione, dove l'uomo ha consegnato due panetti di stupefacente che aveva nascosto in un bidone, avvolti nei pannolini del figlio.

 

La consegna spontanea ha forse ulteriormente insospettito i Carabinieri che hanno esteso le ricerche a tutta la casa trovando altro hashish, in totale un chilo. Lo stupefacente, una volta messo in commercio, avrebbe fruttato almeno 10 mila euro.

 

L’uomo è stato così condotto in via Barbacovi, sede del Comando Provinciale, e dichiarato in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, per poi essere consegnato al carcere di Spini di Gardolo, dove rimarrà rinchiuso almeno sino all'udienza di convalida a cui sarà sottoposto nei giorni prossimi.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 gennaio - 11:04

L’uomo non è l’unico essere vivente a intrecciare relazioni con le altre specie, per esempio corvi e lupi possono collaborare fra loro con gli uccelli che indicano ai carnivori la presenza di prede o carcasse. Ma non solo perché alcuni corvi sono stati visti giocare con i cuccioli del branco

20 gennaio - 16:21

L'ingresso di Fratelli d'Italia sulla scena politica trentina e regionale aveva fin da subito creato alcuni malumori nelle forze di maggioranza, soprattutto in quota Svp. L'ormai ex assessore aveva spiegato di essere pronto al passo indietro per non creare attriti in maggioranza. Oggi è stata formalizzata la decisione: "Non ho mai creduto alla 'carriera politica', ho sempre creduto alla libertà di fare politica"

20 gennaio - 15:20

Il sindaco di Trento interviene per fare chiarezza sulla destinazione dei fondi raccolti e sul futuro del gregge: “Capiamo la delusione di chi avrebbe voluto tenere insieme, in Valle dei Mocheni, le capre di Agitu, ma la soluzione temporanea che è stata trovata mira proprio a tutelare gli animali. Stiamo elaborando un progetto capace di tener viva la memoria di Agitu e di farsi interprete del suo amore per gli animali e per il territorio”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato