Contenuto sponsorizzato

Natale e S.Stefano sugli sci, ma qualcuno finisce all'ospedale. Tanti i bambini soccorsi sulle piste

L'elisoccorso del 118 si alza in volo quattro volte. Incidenti su tutte gli impianti sciistici e un soccorso sulla pista del ghiaccio di Baselga di Pinè. Più di 50 gli interventi

Di Donatello Baldo - 26 December 2016 - 19:28

TRENTO. Il Natale sulle piste è stato un successo, Santo Stefano anche. In molti si sono divertiti sciando sulle nevi del Trentino, ma sono stati tanti anche quelli che per le cadute sugli impianti sciistici sono stati portati in ospedale.

 

Ad inaugurare questa piccola "strage" di sciatori una donna di 59 anni che si è infortunata a Predazzo nel giorno di Natale. Si è alzato in volo l'elicottero del 118 in codice rosso per raggiungere la località sciistica alle 10.30 per portare la paziente al Santa Chiara. Qualche minuto dopo a Cavalese un 56enne è caduto sulle piste del Cermis. Poi una ragazza di 26 anni cade a Madonna di Campiglio e viene ricoverata presso il Centro traumatologico della stessa località.

 

A Predazzo i sanitari intervengono per una 47enne, poi è la volta di una 17enne che cade sulle piste di Moena. Tutte e due portate all'ospedale. Subito dopo il pranzo di Natale a Folgaria si infortuna un uomo di 61 anni. Sul posto oltre all'ambulanza arriva pure l'autosanitaria. E negli stessi momenti un 15enne è soccorso dall'elicottero a Fai della Paganella. I soccorritori raggiungono le piste in allarme, in codice è rosso il ferito sarà trasportato all'ospedale di Trento. 

 

Ma l'elicottero del 118 si alza in volo anche per raggiungere l'altipiano di Folgaria. Un uomo di 56 anni si è infortunato sulle piste alle ore 13. E poco dopo un 62enne è recuperato a Pinzolo e trasportato al traumatologico di Madonna di Campiglio. Ma anche un piccolo sciatore di 9 anni si fa male e l'ambulanza corre di nuovo verso Folgaria.

 

Ma il giorno di Natale è lungo e non c'è sosta per i professionisti e i volontari del soccorso. Corrono al passo San Pellegrino per un uomo di 58 anni caduto con gli sci, a Baselga di Pinè per un 40enne che cade con i pattini sulla pista del ghiaccio. E preoccupa il 17enne che a Campitello di Fassa cade e si fa male. Arrivano sul posto ambulanze e un'autosanitaria per trasportarlo all'ospedale di Cavalese, ma alla fine sarà solo un codice giallo. 

 

Santo Stefano è addirittura peggio. Quasi il doppio gli interventi, anche se la gravità degli infortuni sembra essere minore: l'elicottero si alza una volta sola e come a Natale, soccorre uno sciatore a Fai della Paganella. Ma la curiosità degli infortuni della festività del primo martire sono gli scontri e la giovane età dei feriti.

 

Il più piccolo soccorso ha sette anni e cade a Madonna di Campiglio. Otto anni il ragazzino ferito a Bolbeno, dieci anni i baby-sciatori caduti presso la Polsa di Brentonico e presso il passo Broccon. Poi una 12enne a Madonna di Campiglio ricoverata al traumatologico, una 13enne al passo del Tonale e una 16enne sempre sulle piste di Campiglio. 

 

Ma anche gli scontri sulle piste hanno per protagonisti giovani sciatori: Un 53enne si schianta con un ragazzo di 11 anni, un 40enne con un 19enne a Pampeago, tra adolescenti lo scontro è nei pressi di Pinzolo tra due ragazze di 18 e di 14 anni. Sempre vicino, a Madonna di Campiglio, due 12enne finiscono al pronto soccorso assieme a una donna di 30 anni, e a San Martino di Castrozza l'impatto avviene tra un 55enne e un ragazzino di 10 anni

 

L'unico intervento in codice rosso, come dicevamo, a Fai della Paganella dove per soccorrere l'infortunato si è alzato anche l'elicottero del 118 che ha portato lo sciatore 28enne all'ospedale Santa Chiara

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
21 giugno - 11:51
Entra oggi in vigore la nuova ordinanza del presidente Kompatscher che prevede un alleggerimento delle misure restrittive. Via il coprifuoco e la [...]
Cronaca
21 giugno - 12:17
All'indomani della caduta della funivia Stresa-Mottarone, il Comune di Cavalese e la Comunità di valle avevano scritto alla prima cittadina [...]
Ambiente
21 giugno - 13:06
Già lo scorso autunno erano stati registrati i vocalizzi di due adulti che richiamavano i piccoli, ma mancava ancora la conferma definitiva, [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato