Contenuto sponsorizzato

Nuovi alberi in via Zanella a Trento

Negli scorsi mesi i lavori di riqualificazione della via e lo sradicamento delle piante avevano fatto nascere numerose critiche

Pubblicato il - 18 ottobre 2016 - 12:04

TRENTO. Gli scorsi mesi si era parlato di “strage di alberi” in via Zanella. L'area era stata interessata da un intervento di «riqualificazione urbana e valorizzazione» con l'obiettivo di realizzare nuovi marciapiedi che separano fisicamente i parcheggi dai pedoni.

 

L'eliminazione degli alberi  aveva creato molte critiche e ad esprimere il proprio disappunto era stata anche Legambiente.

 

Oggi, a qualche mese di distanza e con i lavori finiti, in via Zanella sono iniziati i lavori per la collocazione di nuovi alberi. Si tratta di 17 magnolie grandiflora gallisoniensis sempreverdi ad alto fusto - attualmente alte due metri e mezzo – che sono di facile gestione per quanto riguarda la potatura ma, soprattutto, che garantiscono lo stesso abbattimento dell'inquinamento di quelle – più grandi – che dimoravano prima nella via che porta alla facoltà di Lettere.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 novembre - 12:52

Il consigliere del Movimento 5 Stelle deposita un'interrogazione molto impattante costruita, spiega nello stesso testo, ''su fonti autorevolissime''. E poi chiede anche se la Pat abbia intenzione fare denuncia e avviare un'indagine dopo che è stata data conferma di quanto aveva scoperto il Dolomiti: che il lupo ripescato nell'Avisio aveva zampe e testa recisa

21 novembre - 18:19

Una prima analisi dell'amministrazione comunale ha permesso di censire circa 191 seconde case a fronte di 993 abitanti. Zanetti: "Un numero significativo che già preannunciava una partenza interessante per il progetto. Speriamo di rafforzare le adesioni nel prossimo futuro" 

22 novembre - 15:30

La popolazione è quindi ancora invitata a ridurre gli spostamenti e, in ogni caso, a porre particolare attenzione alle condizioni dei luoghi percorsi. Eventuali situazioni di emergenza andranno comunicate al numero 112

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato