Contenuto sponsorizzato

Precipita in un crepaccio del ghiacciaio per più di 8 metri. Salvato dal soccorso alpino

Avevano da poco superato la forcella Freshfield, a circa 3000 metri di quota, in Val Presena quando uno dei due uomini in cordata è spartito in una crepaccio. Durante la giornata il soccorso alpino è intervenuto anche a Malga Val di Fumo, Malga Sassi e Fai della Paganella (per un biker)

Pubblicato il - 16 July 2017 - 18:54

TRENTO. E' precipitato per circa 8 metri dentro un crepaccio del ghiacciaio del Cercen, in Val Presena. L'incidente è avvenuto questo pomeriggio intorno alle 17 a un uomo mentre stava rientrando da un'escursione con un amico. I due alpinisti erano in cordata e si stavano muovendo con attenzione sul ghiaccio e avevano da poco superato la forcella Freshfield, a circa 3000 metri di quota. All'improvviso uno dei due ha visto il compagno di cordata "sparire" in un crepaccio. Portatosi all'altezza della bocca della spaccatura si è assicurato che il compagno di escursione, pur se dolorante, stesse bene. Lui, illeso, rimasto in superficie ha chiamato i soccorsi, telefonando alla Centrale Unica di Emergenza 112.  

 

L'Area operativa Trentino Occidentale ha quindi chiesto l'intervento dell'elicottero a supporto delle squadre di terra della zona Adamello-Presanella. Una volta giunto sul posto, il tecnico di elisoccorso del soccorso alpino che fa parte dell'equipaggio dell'elicottero, si è calato nel crepaccio, recuperando l'alpinista che, nella caduta, si era procurato alcuni traumi. Una volta recuperato dal crepaccio l'alpinista è stato caricato sull'elicottero e trasportato all'ospedale Santa Chiara per accertamenti.   

 

Il Soccorso alpino del Trentino, però, oggi è intervenuto anche in altre zone della provincia. Il bel tempo e la giornata domenicale hanno, infatti, spinto molte persone in montagna. La mattinata si è aperta per i soccorritori con un intervento a malga Sassi, a Levico, per un malore di un turista. In questo caso l'Area operativa Trentino centrale ha richiesto l'intervento dell'elicottero con, a supporto, le squadre di terra.

Altro malore nel primo pomeriggio per un turista a Malga Val di Fumo, nel comune di Daone e, sempre nel pomeriggio, a Fai della Paganella al Bike Park, per un biker che, cadendo mentre svolgeva attività di downhill, si è procurato dei traumi. Anche in questo caso è intervenuto l'elicottero di Trentino emergenza con a bordo il personale medico e, a supporto, una squadra di terra del Soccorso alpino della Zona Trentino centrale. Il biker è stato quindi elitrasportato all'ospedale Santa Chiara. 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 23 giugno 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Ambiente
24 giugno - 20:07
La Pat ha presentato un piano contro la diffusione del bostrico: l'individuazione precoce degli alberi infestati e il loro immediato abbattimento [...]
Cronaca
24 giugno - 21:27
Il fienile, dove si trovava una famiglia, è stato colpito da un fulmine. Stando alle prime informazioni una bambina di 11 anni sarebbe stata [...]
Cronaca
24 giugno - 17:47
L'assessore Tonina in Terza Commissione: "O si riuscirà a trovare una condivisione trasversale sulla costruzione di un impianto gassificatore, [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato