Contenuto sponsorizzato

Scala la cascata di ghiaccio ma scivola per trenta metri. Interviene il Soccorso alpino, ricoverato al S.Chiara

Un alpinista di 55 anni di Bassano del Grappa è caduto mentre stava percorrendo una placca ghiacciata dopo avere scalato la cascata di ghiaccio Sorgazza di Sinistra, sopra Pieve Tesino

Pubblicato il - 26 gennaio 2017 - 18:17

TRENTO. Oggi pomeriggio gli uomini del Soccorso alpino dell’Area operativa Trentino Orientale e l’elicottero di Trentino emergenza sono intervenuti per prestare soccorso a un alpinista di 55 anni di Bassano del Grappa scivolato per circa 30 metri mentre stava percorrendo una placca ghiacciata dopo avere scalato la cascata di ghiaccio Sorgazza di Sinistra, sopra Pieve Tesino.

 

L’uomo si trovava insieme al compagno di cordata, anche lui di Bassano. Dopo avere scalato la cascata di ghiaccio e la conseguente discesa in corda doppia, insieme al compagno di cordata aveva intrapreso la via del ritorno lungo uno scivolo ghiacciato che normalmente si percorre slegati.  L’incidente è avvenuto proprio in questo tratto: l’alpinista ha perso aderenza, scivolando per circa 30 metri, riportando alcuni traumi, comunque non gravi.

 

Il compagno di cordata ha chiamato subito i soccorsi e sul posto sono intervenuti gli uomini del Soccorso alpino del Servizio provinciale trentino e l’equipaggio dell’elicottero che dopo avere stabilizzato il ferito lo hanno trasportato all'ospedale Santa Chiara.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 ottobre - 19:56

Sono stati, purtroppo, comunicati 3 decessi tra Trento, Baselga di Pinè e Ville d'Anaunia: 17 morti in 13 giorni e 18 vittime in questa seconda ondata di Covid-19. Il bilancio complessivo è di 7.649 casi e 488 decessi in Trentino da inizio emergenza

22 ottobre - 18:32

Il presidente della Provincia di Trento è parso ancora ottimista anche se rispetto a qualche giorno fa ha ammesso che qualche preoccupazione c'è. Ma sui ''pochi'' contagi nelle scuole (che pure in pochi giorni hanno raddoppiato le classi in quarantena) la responsabilità ha spiegato che è delle attività extrascolastiche: ''Questo è un tema. Stiamo riflettendo con l'Apss''

22 ottobre - 18:07
Sono stati analizzati 1.231 tamponi, tutti letti dal laboratorio di microbiologia dell'ospedale Santa Chiara di Trento, 153 i test positivi. Il rapporto contagi/tamponi si alza a 12,4%. E' stata sospesa l'attività di verifica tamponi ai laboratori della Fondazione Mach a causa dell'infezione che è arrivata nella struttura di San Michele
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato