Contenuto sponsorizzato

Sicurezza stradale per pedoni e ciclisti, anche in Trentino "SOS Zebra"

Nel 2015 sono stati rilevati 125 pedoni coinvolti in incidenti, quelli deceduti sono 3

Pubblicato il - 30 settembre 2016 - 11:58

In Trentino nel 2015 ci sono stati 1211 incidenti stradali che hanno provocato 1641 feriti e 35 morti. Secondo i dati trasmessi dalla Provincia di Trento, nell’ultimo triennio il numero di pedoni deceduti a causa di investimento in Trentino è di poche unità. Nel 2015, infatti,  sono stati rilevati 125 pedoni coinvolti in incidenti, quelli deceduti sono 3.

 

A fronte di questi dati, la Provincia di Trento ha deciso di sensibilizzare ulteriormente l’opinione pubblica sull’importanza dei comportamenti da mantenere durante la guida e in particolare sulle norme del codice che prevedono l’obbligo di dare precedenza ai pedoni che si accingono ad attraversare la strada sulle apposite strisce pedonali. Ecco allora che la campagna "Sos Zebra" avviata dalla Provincia autonoma di Bolzano nel 2011 per incentivare la sicurezza dei pedoni, si estenderà anche in Trentino, diventando quindi regionale.

 

L'iniziativa riguarderà soprattutto bambini e anziani, categorie considerate a particolare rischio di subire incidenti legati alla viabilità stradale. Saranno previste azioni di formazione, la distribuzione di una dettagliata brochure “Sos Zebra” oltre a manifesti di sensibilizzazione lungo le più importanti arterie stradali. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 ottobre - 04:01

In queste ore i vertici dell'Ordine dei medici sono scesi in campo per evidenziare preoccupazioni, riportare perplessità e criticità del sistema, ma anche proposte per migliorare la situazione in questa fase delicata della seconda ondata di Covid-19. Un settore attenzionato è quello delle Rsa

28 ottobre - 09:32

L’appello del ministro per gli Affari regionali e le Autonomie: “Si mettano da parte le eventuali divergenze e si collabori al massimo. La difesa della salute e la protezione della vita per tutelare anche l’economia deve rimanere il nostro punto fermo”

27 ottobre - 19:18

Da oltre 40 anni, ogni mattina, il Panificio Vivori di Volano porta a casa dei suoi clienti il pane appena sfornato per far vivere il piacere di una buona colazione salutare. Una tradizione che si rinnova nei giorni della pandemia. La panettiera Alessia Vivori: "Vogliamo offrire un servizio in più per tutte quelle persone affannate dagli impegni quotidiani, affinché riescano anche loro a godersi a casa loro la gioia del buon pane"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato