Contenuto sponsorizzato

Tragedia in Val Rendena, cacciatore ucciso dallo sparo di un amico

E' accaduto ieri sera attorno alle 20. Dai primi rilievi tutto lascia supporre che sia stato un tragico incidente

Una foto del luogo dell'incidente tratta da http://trentinogpstracks.blogspot.it
Pubblicato il - 12 settembre 2017 - 07:48

PORTE DI RENDENA. Michele Penasa di 70 anni è morto ieri sera dopo essere stato colpito da un colpo partito dal fucile di un amico durante una battuta di caccia nella zona di malga Calvera in Val Rendena. La vittima era un guardiacaccia in pensione ed era molto conosciuto.

 

Il tragico incidente è avvenuto attorno alle 20. Michele Penasa, assieme ad altri due amici, si trovava in prossimità di malga Calvera quando improvvisamente, per cause sulle quali stanno indagando i carabinieri di Riva del Garda, da uno dei fucili degli amici sarebbe partito un colpo che lo avrebbe ferito mortalmente la ventre.

 

Immediatamente è stato dato l’allarme e sul posto si sono portati i vigili del fuoco di Vigo e i soccorsi sanitari arrivati con l’elisoccorso e trasportati poi nel luogo dell’incidente. Il personale sanitario ha cercato di rianimare Penasa ma purtroppo tutti i tentativi si sono rivelati vani.

 

Sul posto sono arrivati anche i carabinieri di Riva del Garda per i quali è iniziato il lavoro di ricostruzione di quello che è successo. Dai primi rilievi tutto lascia supporre che sia stato un tragico incidente.   

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.31 del 13 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

14 novembre - 05:01

Caritas diocesana e Fondazione Comunità Solidale restituiscono la fotografia delle povertà sul territorio provinciale, con numeri in leggera crescita rispetto lo scorso anno. “Tanti stranieri utilizzano i servizi di accoglienza come punto di riconoscimento e di appoggio per avere un luogo sicuro dove pernottare in attesa dei documenti”

13 novembre - 19:04

Dopo la storia che abbiamo raccontato di Gianpaolo e Laura sono stati molti i trentini che hanno deciso di offrire il proprio aiuto. Intanto anche oggi hanno trascorso la giornata al freddo. Tra le offerte di aiuto non è mancato anche chi ha deciso di informarsi per pagare una settimana alla coppia in ostello in un B&B dove poter dormire al caldo

13 novembre - 19:56

Il maltempo ha causato sia l’interruzione della fornitura esterna di energia elettrica, necessaria per la trazione dei treni e il funzionamento delle apparecchiature tecnologiche, sia la caduta di alberi sulla linea ferroviaria. Nella giornata odierna si sono registrati non pochi disagi per i viaggiatori, salvo imprevisti la linea dovrebbe essere riattivata nella mattinata di domani

 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato