Contenuto sponsorizzato

Trento, in arrivo un nuovo ristorante in centro storico. Mirko Ronzoni, di Hell's Kitchen Italia tra i consulenti

Alessandro Dietre, titolare del ristorante Loto e del bar Plan lancerà in via Calepina un nuovo ristorante. Tra le ipotesi l'apertura della prima risotteria della città. 

Pubblicato il - 11 October 2017 - 07:27

TRENTO. I lavori stanno proseguendo senza sosta sotto l'occhio attento di Alessandro Dietre. Il titolare del ristorante Loto di via Gocciadoro e del bar Plan di largo Carducci si sta preparando a sbarcare nuovamente in centro storico a Trento.


In via Calepina, accanto all'ex palazzo Itas, aprirà i battenti un nuovo ristorante. Circa 200 metri quadri di spazio per circa 70 posti. I dettagli vengono mantenuti top secret ma le uniche informazioni che ci arrivano fanno capire che si tratta di un progetto molto importante.


Tra le ipotesi sul tavolo c'è l'arrivo di una risotteria. Un vera e propria novità per la città di Trento. Ma non solo. “Sarà un locale complesso – ha spiegato Dietre – perché vogliamo offrire ai nostri futuri clienti un'offerta particolare, curata e nuova. All'interno del locale ci saranno due cucine che lavoreranno a velocità differenti”.

 

Per il titolare del ristorante Loto e del locale Plan la parola d'ordine è ancora una volta qualità anche nei minimi dettagli. Nelle scorse settimane, infatti, per il nuovo ristorante è stato addirittura ingaggiato come consulente Mirko Ronzoni, lo chef stiloso noto al pubblico per Hell's Kitchen Italia, il cooking show in onda su Sky Uno.

 

Le ipotesi sul tavolo sono quindi molte e a breve potrebbero arrivare nuove sorprese.  Intanto, però, è stata avviata la ricerca di camerieri, baristi e cuochi.


Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 dell'8 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

09 March - 06:26

La storia di un'anziana di Trento. In un primo momento è riuscita ad ottenere la vaccinazione a Borgo ma, in difficoltà nello spostarsi così lontano da casa, ha chiesto l'attivazione, tramite il medico di base, del Servizio della Cure Domiciliari. Simona Sforzin, direttrice alle Cure primarie dell'Azienda sanitaria spiega: ''A Trento la lista di attesa è di circa 200 persone, per la somministrazione di 10 vaccini servono circa 6 ore''

08 March - 20:02

Sono 247  le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 48 pazienti sono in terapia intensiva e 44 in alta intensità. Oggi 4 decessi. Sono 37 i Comuni con almeno un caso di positività

08 March - 19:49

Parlano i legali del giovane che spiegano come dal ritrovamento del corpo della madre abbia cominciato a collaborare e ora ''l'indagato si aggrappa a un sentimento di pentimento disperato, che non chiede né ha aspettative di ricevere pietà dalle vittime''. La procura della Repubblica conferma che proseguono le ricerche del corpo del padre Peter e che si procederà ''all'incidente probatorio, finalizzata all'accertamento della capacità di intendere e di volere dell'indagato al momento del fatto''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato