Contenuto sponsorizzato

I carri allegorici scaldano i motori per il Carnevale di San Michele, poi crauti, luganega e polenta per tutti

Le date da cerchiare in rosso sul calendario sono quelle di sabato 23 e domenica 24 febbraio. Tante le attività pensate per le famiglie

Di L.A. - 21 febbraio 2019 - 15:55

SAN MICHELE. Ancora poche ore e poi via libera al carnevale a San Michele, un evento a base di tradizione e musica, divertimentoenogastronomia e maschere. La manifestazione del Comitato carnevale è prevista per sabato 23 e domenica 24 febbraio. Un momento molto partecipato e un modo socializzare, ma anche restare in compagnia.

 

Si parte sabato 23 al palazzetto di San Michele con la festa in maschera e la cena, a prezzi popolari, a base di carne alla brace e contorno. Sono tante le iniziative per adulti e piccini. L'evento inoltre prevede il concerto dei Busi dei cui e quindi il dj set affidato a Matthew P. e Luca Mas

 

Grande attesa poi per domenica. L'appuntamento è per le 13.30 per la grande sfilata dei carri allegorici. Si parte da Grumo per entrare nel centro abitato lungo via Marconi, attraversare la piazza e il ponte per raggiungere San Michele. La statale resta chiusa per un'ora per permettere il passaggio del corteo. 

 

Alla fine è ancora festa e il Comitato offre gratuitamente un piatto di crauti, polenta, luganega e vin brulè. Un'iniziativa che si annuncia un successo: l'anno scorso sono stati distribuiti oltre mille pasti e il comitato organizzatore ha già ordinato oltre un quintale di crauti, luganega e polenta.

 

E dopo via libera al divertimento tra animatori professionisti per spettacoli e iniziative per famiglie tra baby dance, bolle, magia e intrattenimento, due gonfiabili, il servizio cucina e un dj set.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 agosto 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 agosto - 16:02

A Roma si consuma la crisi di governo aperta dal leader della Lega e vice premier Matteo Salvini. Conte entra durissimo: "E' contraddittorio il comportamento di una forza politica, che presenta una mozione di sfiducia e non ritira i ministri. La cultura delle regole e il rispetto delle istituzioni non si improvvisano. Pericoloso e preoccupante chiedere pieni poteri e invocare le piazze"

20 agosto - 17:09

Dopo Giuseppe Conte e Matteo Salvini arriva l'intervento di Matteo Renzi. "Il vice premier non conosce il diritto e la costituzione dopo 26 anni pagato dai contribuenti per incarichi pubblici. E' andato al governo con il 17%, un governo che ha fallito anche per sua responsabilità"

20 agosto - 16:35

Dopo il discorso del presidente del consiglio la replica del ministro degli interni è stata fiacca e sentita più e più volte. Ancora una volta i riferimenti alla Madonna, alla fede e la citazione di Papa Giovanni Paolo II

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato