Contenuto sponsorizzato

Il campione olimpico Ruggero Tita visita il Castello di Avio. E inoltre il maniero si anima per sorprendere i più piccoli

La visita è stata resa possibile dalla presenza di Tita nella vicina sede Falconeri per la firma di un accordo di collaborazione con il prestigioso marchio di abbigliamento. Ai più piccoli invece viene dedicato un percorso-gioco all'interno delle mura del castello di Avio del Fai - Fondo ambiente italiano

Foto di Nicer Trento
Pubblicato il - 13 marzo 2022 - 12:51

AVIO. Prima un pranzo preparato dallo chef Michele Civettini con i prodotti della Vallagarina e le verdure dell’orto del castello, poi una serie di fotografie di gruppo per poi tornare velocemente agli allenamenti in Sardegna. Per il campione olimpico Ruggero Tita la visita fatta nei giorni scorsi al castello di Avio del Fai - Fondo ambiente italiano è stata una sorta di toccata e fuga nella storia, con la promessa fatta al direttore del maniero Alessandro Armani di ritornare prossimamente per una visita più approfondita.

Il giovane velista recente medaglia d’oro alle Olimpiadi di Tokyo, la prima della storia conquistata da un atleta trentino ai Giochi estivi, e poi ritornato agli allenamenti in vista dei nuovi impegni agonistici dei prossimi mesi.

 

La visita è stata resa possibile dalla presenza di Tita nella vicina sede Falconeri per la firma di un accordo di collaborazione con il prestigioso marchio di abbigliamento che ha portato ad Avio un folto gruppo di giornaliste della moda.

A incuriosire il velista trentino è stata, tra l’altro, la descrizione dell’affresco che ritrae un cavaliere con una propria dama prima di partire per una battaglia. Una simbolica riproposizione iconicamente in grado di riproporre simbolicamente l’esperienza olimpica del giovane velista trentino a Tokyo dove ha vinto l’oro olimpico in equipaggio con la velista romana Caterina Banti.

 

E dalle favole dello sport, in un Castello è facile passare alle quelle della vita perché si tratta di un luogo vissuto da sempre come un luogo magico, sia nella fantasia dei più grandi e tanto più dei piccoli. E proprio alle bambine e ai bambini è dedicato il percorso-gioco denominato la "Caccia al Tesoro", ospitato dentro le mura. L’intento è quello di permettere alla famiglie di portare i bambini a scoprire un castello medievale, le sue storie, leggende e curiosità, grazie a un gioco educativo e divertente, organizzato in totale sicurezza.

 

Armati di una mappa personale, i bambini hanno scoperto il Castello con giochi e enigmi: la sua storia, i protagonisti, le possenti fortificazioni. In occasione dell'inaugurazione del percorso-gioco, domenica 13 marzo, la caccia al tesoro è stata eccezionalmente animata lungo il percorso di visita, dalla Compagnia della Stella. L'attività è dedicata ai piccoli dai 4 ai 12 anni, ed è compresa nel prezzo del biglietto.

 

"Si tratta di una proposta disegnata per i soli spazi aperti, per permettere ai più piccoli di imparare divertendosi. Dopo l’esordio di domenica verrà proposta tutti i giorni di apertura, da mercoledì a domenica, fino alla chiusura del castello in inverno. Mentre in agosto per tre volte torneranno le animazioni teatrali a rendere ancora più speciale questa iniziativa dedicata ai piccoli", commenta Armani, direttore del castello.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 27 giugno 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
28 June - 10:53
I vigili del fuoco si sono serviti delle pinze idrauliche per estrarre uno dei conducenti intrappolato fra le lamiere del proprio mezzo, purtroppo [...]
Cronaca
28 June - 08:58
Il blitz della guardia di finanza è avvenuto all’alba: 28 arresti per associazione a delinquere finalizzata al contrabbando. Secondo le fiamme [...]
Società
27 June - 12:51
Novità in arrivo grazie a due nuovi decreti legislativi che aumentano il periodo di congedo parentale, per promuovere parità di [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato