Contenuto sponsorizzato

Mediocredito sottoscrive il primo minibond AreaDerma. Pelizzari, il direttore: "Ci rivolgiamo al nostro territorio e ai suoi punti di forza"

Mediocredito, da oltre 60 anni, s'impegna a sostenere piccole e medie imprese con crediti e consulenze finanziarie. Uno degli ultimi investimenti è stato siglato con AreaDerma ed è uno dei più importanti investimenti dell'anno nella nostra provincia. Diego Pelizzari: "Seguiamo con grande attenzione gli investimenti di realtà strategiche, capaci di creare opportunità di sviluppo e crescita

Di Arianna Viesi - 20 dicembre 2019 - 13:11

TRENTO. Mediocredito, da oltre sessant'anni, s'impegna a sostenere piccole e medie imprese con crediti a medio e lungo termine e consulenze finanziarie. Una banca che assiste le aziende negli investimenti, siano questi materiali o immateriali. 

 

Una lunga esperienza nel credito, aggiornamento e formazione professionale permanente, conoscenza delle normative pubbliche, affidabilità e solidità: sono questi i punti di forza di Mediocredito, una realtà regionale consolidata che, oggi, conta ben sei sedi operative in tutto il Nord-Est (Trento, Bolzano, Treviso, Padova, Brescia e Bologna). 

 

Uno degli ultimi interventi a sostegno dell'industria trentina è quello siglato con AreaDerma, azienda di cosmetici e prodotti naturali attiva a Pergine con ben 65 dipendenti. L'azienda valsuganotta ha infatti investito 6,25 milioni di euro in una nuova area produttiva di 20 mila metri quadri nel comune di Baselga, frazione di Tessilla, dove s’insedierà con uno stabilimento moderno e funzionale di oltre 4.500 metri quadri dando occupazione a più di 85 dipendenti. Un ritorno alle origini, a Baselga, dove l’azienda è nata nel 1992 come Laboratorio della Farmacia Morelli.

 

Mediocredito ha strutturato la copertura finanziaria di questa importante operazione affiancandoad un tradizionale strumento di credito, quale il mutuo a medio e lungo termine, uno di finanza innovativa, il minibond, che grazie agli investimenti in ricerca ed innovazione beneficia della garanzia InnovFin del Fondo Europeo per gli Investimenti.

 

"Un progetto di ampio respiro, un investimento importante per un’azienda che sta crescendo con percentuali a doppia cifra. Per dare un’anticipazione sui dati 2019, con soddisfazione registriamo una crescita fatturato per un +15%, grazie all’acquisizione di nuovi clienti, anche esteri - afferma il presidente di AreaDerma Giovanni Zobele -. Ci siamo affidati a Mediocredito Trentino Alto Adige, che ci ha assistito in tutti i necessari passaggi fino all’emissione del titolo. Un minibond a dieci anni con l’obiettivo di sostenere la crescita aziendale e la ricerca. Uno strumento veramente interessante, perché permette anche alle società non quotate in Borsa di accedere ai capitali freschi grazie alla fiducia degli investitori nei confronti di aziende sane e innovative".

 

"Seguiamo con grande attenzione gli investimenti di realtà strategiche importanti per il nostro territorio, capaci di creare opportunità di sviluppo e crescita - spiega il direttore generale di Mediocredito Diego Pelizzari -. La nostra banca è sempre a fianco di realtà imprenditoriali meritevoli di sostegno, finanziandole nel momento in cui decidono di fare un investimento (un investimento che può tradursi nell'acquisto di un capannone o di un nuovo macchinario, per esempio)".

 

La struttura di questi finanziamenti è sempre coerente con la capacità di questi interventi di creare utili. "Nel momento in cui si fa un investimento, si ragiona in questi termini: quanto tempo, questo investimento, ci metterà a tornare? Un capannone, ad esempio, - continua il direttore - ci mette tanto tempo mentre un macchinario è subito produttivo. E' come quando si acquista una casa, in fondo. Il mutuo, e la durata, sono correlati allo stipendio dell'acquirente. I mutui, solitamente, hanno una durata notevole perché una casa non si ripaga subito. Un macchinario, invece, andando subito a regime, e avendo una vita piuttosto breve, si ripaga subito". 

 

Per questo il finanziamento è coerente (sempre) con la capacità degli interventi di creare utili. E', insomma, un finanziamento cucito su misura. E, se ci si pensa, questo può essere tradotto (e adattato) alla quotidianità di ciascuno di noi. La finanza non è, in fondo, così lontana come spesso si è portati a pensare.

 

"Tutti noi abbiamo a che fare con la finanza - spiega Pelizzari -. Tutti noi utilizziamo i nostri risparmi per fare diverse cose. Come? Affidandoci ad un intermediario finanziario, la banca. I nostri risparmi, insomma, vengono veicolati ad un ente specializzato che poi presta del capitale a chi ne ha bisogno: si va dalla giovane coppia che acquista casa, a chi vuole cambiare la cucina o farsi una vacanza".

 

Non è questo, però, il caso di Mediocredito che si interfaccia solo con piccole e medie imprese. "Sono aziende che vanno da 2/3 milioni a 50/60 milioni di fatturato. E non abbiamo un settore di riferimento specifico. Ci rivolgiamo tanto alle imprese industriali quanto alle imprese di servizi, alle imprese funiviarie e alle centrali idroelettriche. Ci rivolgiamo, insomma, al nostro territorio e ai suoi punti di forza. Siamo anche impegnati nel finanziamento delle aziende che si occupano di energie rinnovabili". 

 

Mediocredito, in questi anni, ha insomma dovuto imparare ad adattarsi ad un mondo profondamente cambiato. E l'ha fatto rimanendo sempre fedele ad affidabilità, trasparenza e legame con il territorio. "Il mondo che ci circonda è cambiato, è complesso - conclude Diego Pelizzari -. La banca ha dovuto adattarvisi. Siamo diventati dinamici. Non aspettiamo che i clienti vengano da noi, siamo noi che andiamo a cercarli. Credo sia questo uno dei nostri punti di forza, oggi. E poi abbiamo un ottimo direttore generale (ride, ndr)".

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
24 ottobre - 22:37
Già assessore e vice sindaco, l'affermazione di Dante Dossi arriva al ballottaggio. Sconfitta l'assessora uscente Alessandra Astolfi
Cronaca
24 ottobre - 21:14
Trovati 30 positivi, 0 decessi nelle ultime 24 ore. Registrate 29 guarigioni. Sono 8 i pazienti in ospedale, di cui 2 ricoverati in terapia [...]
Cronaca
24 ottobre - 19:05
Il coro ''la gente come noi non molla mai'' lo ha accolto quando è arrivato e lo ha salutato quando ha smesso di parlare. La sensazione è che sia [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato