Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, in bar e ristoranti è allarme occupazione. Per il 71,3% bilancio negativo sulle riaperture

L'indagine fatta su un campione di 320 piccole imprese in Trentino. Peterlana: ''Nei mesi di luglio e agosto con i lavoratori che si ritroveranno senza soldi come si dovranno comportare? Chiediamo un intervento della Provincia per garantire una prosecuzione della cassa integrazione''

Pubblicato il - 07 giugno 2020 - 17:16

TRENTO. Non sono poche le difficoltà che stanno affrontando i pubblici esercizi che hanno deciso di riaprire in questa crisi durissima. Una situazione che mette realmente a rischio intere realtà e l'occupazione.

 

A lanciare l'allarme è Massimiliano Peterlana, presidente di Fiepet Confesercenti del Trentino. In un'indagine fatta su un campione di 320 piccole imprese, tra ristoranti e bar, il 71,3% fa un bilancio negativo o molto negativo di queste prime settimane di apertura. Bene invece per quanto riguarda i clienti e il rispetto delle regole: l'igiene delle mani (saldo 70,3%), seguito dall’uso della mascherina (saldo 64,2%). Un po’ meno c'è attenzione al distanziamento sociale (62,2%).  L'invito per i cittadini rimane quello di collaborare al rispetto delle regole. 

 

Ciò che ci preoccupa maggiormente - commenta Massimiliano Peterlana, presidente di Fiepet Confesercenti del Trentino - sono i dati che interessano il mercato del lavoro. Le imprese, con i fatturati in calo e in forte contrazione, avranno difficoltà a garantire il rientro della forza lavoro dalla cassa integrazione. E’ assolutamente necessario intervenire per tutelare le imprese e l’occupazione, rendendo immediatamente disponibili i ristori a fondo perduto, la liquidità agevolata e le risorse per la cassa integrazione”. 

 

Il decreto Rilancio, spiega Confesercenti, ha esteso di ulteriore 9 settimane la cassa integrazione con causale Covid, portandola a un totale di 18 settimane non continuative perché, nella migliore delle ipotesi, la cassa potrà essere richiesta solo da settembre. “Rimane un buco – spiega ancora Peterlana - nei mesi di luglio e agosto con i lavoratori che si ritroveranno senza soldi.  Come si dovranno comportare? Chiediamo un intervento della Provincia per garantire una prosecuzione della cassa integrazione per i mesi scoperti dalla normativa attuale. I dipendenti non possono utilizzare gli ammortizzatori sociali in quanto i licenziamenti sono ancora bloccati”. 

 

Da mettere in evidenza anche le richieste delle piccole imprese a conduzione familiare. “Gli imprenditori - conclude Peterlana - ci chiedono di semplificare e rendere più flessibile il lavoro. La ripresa sarà graduale, alle imprese occorrono strumenti flessibili. Vanno eliminati anche i costi dei contratti a termine e reintrodotti i voucher, almeno per i settori maggiormente colpiti”.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 settembre - 13:10

Dopo quanto accaduto a Ischgl tra febbraio e marzo il cancelliere austriaco ha annunciato una serie di misure che si applicheranno questa stagione sulle piste. Mascherine in funivia, distanza di un metro gruppi di massimo 10 persone per le scuole di sci

24 settembre - 10:46

Era stato ricoverato al Negrar. Sono sopraggiunte delle complicanze a seguito della caduta e così è deceduto. Nell'incidente si era ferita anche la figlia di 40 anni

24 settembre - 11:50

Al ballottaggio ci sono l'ex sindaco e l'imprenditore Zanin. Decisivo diventa quel 13% che è stato preso dal candidato dell'Svp che, per ovvi motivi, non può imparentarsi con ultra nazionalisti e figure vicine all'ultra destra. Intanto i nostalgici di Casapound salutano il consiglio: '' Siamo i fantasmi di una guerra che non abbiamo fatto, ma siamo i guerrieri di una pace durata troppo a lungo. Ancora qui ci ritroverete tra mille anni e mille anni ancora''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato