Contenuto sponsorizzato

Europee Trento, il Movimento 5 stelle in terza posizione. In regione testa a testa Svp-Lega

A livello regionale (840 sezioni su 1.017) l'Svp è prima al 30,02% davanti alla Lega al 27,23%. In provincia di Trento il risultato è netto a favore del carroccio

Pubblicato il - 27 maggio 2019 - 05:31

TRENTO. In provincia di Trento per le elezioni europee sono state scrutinate 360 sezioni su 529

 

La Lega è sempre, saldamente, la prima forza politica e doppia il Partito democratico40,54% a 22,41%.

 

Nel frattempo il Movimento 5 stelle a 8,59% sorpassa l'Svp in terza posizione a 7,36%.

 

Spazio a Forza Italia al 5,37% che precede Fratelli d'Italia al 5%.

 

Europa Verde al 3,92% precede +Europa al 2,76% e La Sinistra 1,34%.

 

Spazio quindi a Popolari per l'Italia allo 0,45%. Via via Partito animalistapartito comunista CasaPound-Destre unite.

 

E ancora Popolo della famigliapartito PirataForza Nuova e Movimento politico pensiero azione.

 

A livello regionale (840 sezioni su 1.017) l'Svp è prima al 30,02% davanti alla Lega al 27,23%.

 

Il Partito democratico in terza piazza a 13,25% davanti a +Europa (7,56%) e Europa Verde (6,62%).

 

Il Movimento 5 stelle si attesa al 5,78%, mentre Forza Italia e Fratelli d'Italia sono vicine e rispettivamente al 3,29% e al 3,09%.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 gennaio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 gennaio - 05:28

In Calabria partita facile per Jole Santelli di Forza Italia che è stata eletta governatrice. Zingaretti: "Un immenso grazie al movimento delle Sardine che sono riuscite a dare una scossa democratica importante respingendo l'aggressività della destra estremista e la cultura dell'odio"

26 gennaio - 20:04

Mentre il Giorno della memoria s'avvicina, il Comune di Verona ha ben pensato di conferire la cittadinanza onoraria a Liliana Segre e di dedicare contemporaneamente una via a Giorgio Almirante, storico leader dell'Msi e capo redazione de "La difesa della razza". Antisemita, razzista e collaborazionista, fu figura di raccordo tra l'estrema destra eversiva e le istituzioni deviate durante lo stragismo. Impedirne l'ingresso nell'odonomastica è un dovere civico

26 gennaio - 20:14

La "forza gentile" degli ambientalisti, in Lessinia sfilano oltre 10mila persone, ma il firmatario del ddl Valdegamberi accusa: “Atto di arroganza pubblica del peggiore ambientalismo da salotto”. La consigliera regionale Guarda: “Abbiamo mandato un messaggio forte, ora le istituzioni dovranno tenerne conto, da parte nostra chiediamo il ritiro di questa proposta di legge”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato