Contenuto sponsorizzato

Dai materiali ultra performanti agli alimenti per la pratica agonistica: il Cerism arriva a Rovereto grazie a Progetto Manifattura

Le tecnologie per lo sport e gli ambiti legati all'alimentazione e alla salute entrano tra le priorità di Trentino Sviluppo e Progetto Manifattura. Per questo, la "Ciminiera" di Rovereto diventerà sede del Centro di ricerca sport montagna salute dell’Università di Verona

Pubblicato il - 05 marzo 2021 - 19:24

ROVERETO. Accanto ai tradizionali ambiti della green economy e alle nuove direttrici legate alle scienze della vita, Progetto Manifattura a Rovereto si connota sempre più quindi anche come polo di eccellenza per quanto riguarda lo sport-tech, ovvero le tecnologie applicate alla pratica sportiva: dai sistemi di allenamento a quelli di monitoraggio delle prestazioni atletiche, da nuovi materiali sempre più performanti allo sviluppo di tessuti e alimenti ottimizzati per la pratica agonistica.

 

L’edificio “Ciminiera”, nella parte storica della Manifattura Tabacchi di Rovereto, da giugno 2019 è sede del corso di laurea magistrale in “Scienze dello sport e della prestazione fisica”, attivato dalle Università di Trento e Verona, con la collaborazione scientifica del Centro di ricerca sport montagna e salute (Cerism) dello stesso ateneo scaligero. 

 

Dal 2017 ospita Spin Accelerator Italy, il primo acceleratore per startup dello sport promosso da Trentino Sviluppo in collaborazione con Università di Trento ed il network internazionale Hype Sports Innovation.

 

L’insediamento, autorizzato oggi dalla giunta provinciale, dello stesso Cerism in un edificio prossimo al “Ciminiera”, e sito nella nuova Be Factory, il complesso immobiliare per l’innovazione realizzato nell’ambito del progetto Manifattura a Rovereto dove ricerca pubblica e privata possono collaborare in maniera sinergica, conferma tra i focus del polo di Trentino Sviluppo le tecnologie per lo sport e gli ambiti legati all’alimentazione e alla salute tra le priorità strategiche di sviluppo futuro individuate dalla Provincia di Trento.

 

La giunta provinciale - approvando la delibera che porta la firma dell’assessore allo sviluppo economico, ricerca e lavoro Achille Spinelli - ha di fatto dato il proprio assenso a Cerism per utilizzare gli spazi di Progetto Manifattura per attività di formazione e ricerca in ambito sportivo. 

 

Il Centro di ricerca sport, montagna e salute (Cerism) è stato istituito dall’Università di Verona a fine 2010. Il Cerism svolge attività di ricerca di base e applicata nell’ambito dell’attività fisica e sportiva con particolare attenzione alle risposte all’ambiente naturale e in condizioni straordinarie (ipossia e ipo/ipertermia), nonché lo studio di specificità quali genere ed età nella popolazione sana e filoni di ricerca con il coinvolgimento pazienti affetti da patologie cronico-degenerative. 

 

Il centro conduce inoltre attività di supporto medico, e collabora per fini di ricerca con privati, istituzioni, federazioni, enti sportivi e aziende. Nel Cerism è da tempo attivo un ambulatorio di medicina dello sport, autorizzato dalla Provincia autonoma di Trento, dove si eseguono visite specialistiche e visite per il rilascio della certificazione di idoneità agonistica, nonché test di valutazione funzionale.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
22 aprile - 13:00
L'altra questione posta all'attenzione del presidente del Consiglio Draghi riguarda i gettiti fiscali arretrati derivanti anch'essi dal Patto di [...]
Ambiente
22 aprile - 13:25
Negli scorsi giorni sono state trovate morte centinaia di api nella zona di Caldonazzo, da qui viene evidenziata la necessità di accelerare [...]
Politica
21 aprile - 17:17
In totale sono stati 211 i contadini che sono riusciti a inoltrare domanda, 185 dei quali residenti in val di Non. Alessio Manica ha depositato una [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato