Contenuto sponsorizzato

Al Muse per inventare, una nuova proposta per trascorrere le feste natalizie al museo

A due passi dai Mercatini di Trento, il Muse è un rifugio caldo e accogliente dove vivere le festività stimolando la mente e la creatività in modo sempre nuovo e divertente

Pubblicato il - 20 dicembre 2017 - 12:14

TRENTO. Le attività del Muse non conoscono soste e il Museo delle scienze si prepara per le festività natalizie. 'Al Muse per inventare' questa la proposta all'insegna della creatività.

 

Questa iniziativa prevede due cicli di attività, da svolgersi consecutivamente oppure a singolo appuntamento, dedicate alla coppia adulto-bambino e adulto-ragazzo, con un approccio all’avanguardia a livello italiano per quanto riguarda l’apprendimento intergenerazionale.

 

Il fare digitale, la programmazione e la prototipazione sono il contenuto dei laboratori, che si svolgeranno nel corso dei pomeriggi a partire dalle 15 al FabLab Muse, che ancora una volta diventa teatro di progetti creativi che mirano alla riduzione del digital divide o divario digitale.

 

Il programma tra il 27 dicembre e il 5 gennaio prevede Laboratori creativi e 3D per attività rivolte alla coppia nonno-nipote e genitore-figlio, per lavorare su piccoli progetti e condividere competenze e idee per creare qualcosa di unico. Dalla modellazione della plastilina alla programmazione, dalla prototipazione alla robotica, al Muse è impossibile annoiarsi.

 

Queste iniziative sono articolate su due cicli. Il primo, che tocca la tematica del coding e viene proposto nelle ultime giornate del mese di dicembre (27, 28 e 29), coinvolge il target dei bambini nella fascia d’età delle prime classi della scuola primaria. Il secondo invece, previsto nelle giornate 2-3-4 e 5 gennaio, si rivolge a ragazzi un po’ più grandi a partire dagli undici anni e si concentra nella prototipazione e modellazione 3D.

 

Si inizia il 27 dicembre con 'Piccoli programmatori crescono'. Dalla manipolazione della plastilina alla programmazione? La coppia adulto-bambino si troverà a cercare di manipolare la plastilina colorata per ricostruire, collaborando insieme, un animale (ad esempio un delfino o un dinosauro).

 

La procedura usata sarà il primo passo per proseguire con l’esecuzione di sequenze di 'ordini' proprio come avviene nei robot. Al termine della creazione, gli oggetti verranno scansionati in 3D e i partecipanti avranno, oltre al loro oggetto fisico, il file 3D in omaggio.

 

Il 28 dicembre spazio a 'Coding Fun': un piacevole momento dove adulto e bambino si cimenteranno insieme nella programmazione. Grazie alle facili interfacce realizzate, questa attività, in collaborazione con Fbk, sarà educativa e di intrattenimento, incentivando il pensiero computazionale e riducendo un po’ la digital divide generazionale.

 

Il 29 dicembre ecco 'Una fiaba robotica'. Ginger e Fred sono due attori particolari in quanto sono robot. In questa esperienza le bambine e i bambini insieme ai loro genitori (o nonni/e) metteranno in scena un classico delle favole: Cappuccetto rosso.

 

Divisi in gruppi, si alterneranno nella creazione della scenografia, trucco e parrucco, doppiaggio ma soprattutto istruiranno i robot-attori mediante un linguaggio di programmazione semplice e intuitivo a blocchi a seguire il copione predisposto. Una storia amata da tutti come base per imparare programmazione e robotica.

 

Il 2 gennaio è invece tempo di 'Disegna e regalati un'idea'. Il laboratorio consentirà ai partecipanti di scegliere il proprio prototipo da realizzare con la macchina al taglio laser, modificarlo per renderlo personalizzato e unico e poi vederlo concretamente prodotto dalla macchina digitale. Alla coppia di partecipanti, adulto-ragazzo/a, verranno fornite quindi le basi del disegno vettoriale per poter disegnare e personalizzare al computer il proprio oggetto.

 

Quindi 'Una luce da internet' (3 gennaio): i partecipanti saranno proiettati nel mondo dell’Internet delle cose. La coppia adulto-ragazzo/a avrà modo di mettere le mani su Arduino e imparare a programmare il proprio cellulare per accendere una lampada. Si potrà poi farlo anche a casa? Certo!

 

Il programma prosegue il 4 gennaio con 'Legorobot su Marte'. Dopo un breve racconto interattivo sulle missioni scientifiche che hanno portato in orbita robot per le esplorazioni spaziali, i partecipanti saranno coinvolti in uno strano salvataggio. Dovranno infatti far rientrare un piccolo robot, programmandolo con Lego Mindstorms, per farlo rientrare nella stazione spaziale su Marte, mettendo in salvo dati e campioni di roccia raccolti entro l’arrivo della tempesta di sabbia.

 

Tutto si conclude il 5 gennaio con 'Disegna e regalati un'idea'. Un’altra giornata dedicata alla prototipazione. Partendo dalla base di cinque disegni/prototipi si esploreranno le variegate possibilità di personalizzazione. Misuratore di spaghetti, realizzazione del proprio bracciale o gioiello, produzione di stencil, porta penne, cover del telefonino, tutto è realizzabile al Muse FabLab.

 

Le attività non finiscono però qui. Tra le iniziative a tema natalizio, tutti i sabati e le domeniche a cominciare dal 16 dicembre, ma anche il 26 dicembre e l'1 gennaio), 'Ai confini dell'Universo', una visita al planetario dedicata alle costellazioni del mese per osservare comete, galassie, pianeti e avvicinarsi alle meraviglie dello Spazio attraverso affascinanti ricostruzioni virtuali e 'La scienza con Babbo Natale', simpatiche incursioni della figura tanto amata dai bambini, che si aggira nelle sale del museo tra demonstration e science show.

 

Sempre attiva anche la possibilità di prendere parte alla visite guidate. Dal martedì al venerdì e il primo dell'anno alle 15, sabato, domenica e dal 26 dicembre al 5 gennaio alle 11 e alle 15. Alle 15 dal 26 dicembre al 5 gennaio si può partecipare alla visite guidate alla mostra Archimede.

 

Perché una barca galleggia? Come funziona una leva ed è proprio vero che sarebbe possibile sollevarci il mondo? Le navi degli invasori, a Siracusa, sono state bruciate veramente per mano di quel genio di Archimede, come narra la leggenda? Archimede e i lampi di genio. Sabato e domenica, ma anche il 26 dicembre e l'1 gennaio, alle 16, bambini e adulti possono trovare risposta a queste domande e a tante altre curiosità.

 

Spazio infine a 'Eureka! Giochi d'acqua", sabato, domenica e da 26 dicembre a 5 gennaio alle 14.30 e alle 16.30. Un divertente e curioso laboratorio per tutta la famiglia. Quando gli scienziati si fanno il bagno non si sa mai cosa può succedere: la vasca può diventare un laboratorio e l’acqua uno strumento per studiare vari fenomeni fisici. Per tutti.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 settembre - 13:44

I fatti sono avvenuti intorno alle 11.45 come quel 7 gennaio 2015 quando morirono 20 persone. La zona è blindata e un uomo sarebbe già stato preso

25 settembre - 13:09

La conferma è arrivata direttamente dal presidente francese. Le forze di polizia sono in azione nella zona vicino alla Bastiglia. La popolazione è invitata a stare lontana

25 settembre - 11:58

Le nuove tariffe saranno in vigore fino a fine febbraio, trattandosi di un provvedimento sperimentale. In questi giorni Trentino Mobilità sta procedendo alla modifica delle impostazioni dei parcometri e della segnaletica verticale con lo scopo di decongestionare e migliorare la fruibilità delle diverse aree urbane

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato