Contenuto sponsorizzato

Intelligenza artificiale, pensiero computazionale e formazione di adulti e bambini, il Festival internazionale di Informatici senza frontiere riflette su economia, cultura e società

Dal 15 al 17 ottobre 2020 a Rovereto la tre giorni dell’innovazione sociale affronta contenuti cruciali legati all’impatto che l’innovazione ha sulla società e sul suo sviluppo. Come nelle passate edizioni non mancheranno ospiti prestigiosi sul piano nazionale e internazionale

Pubblicato il - 13 October 2020 - 11:46

ROVERETO. Una decina di anni fa i racconti e i film di fantascienza narravano di un 2020, anno del futuro, in cui una tecnologia fantastica per potenziale e capacità di immaginazione coadiuvava e governava a tratti la vita dell’uomo.

 

Oggi, nel 2020 molte delle tecnologie che apparivano come inverosimili sono di uso quotidiano se non addirittura superate. Ci troviamo però di davanti a un futuro ancora inaspettato e mutevole. Vediamo ogni giorno le frontiere dell’innovazione spostarsi un po’ più avanti e il confine tra immaginazione e realtà diventare più sottile.

 

Nelle sue passate edizioni, il Festival internazionale di Isf (Informatici senza frontiere onlus) è stato un contesto privilegiato di analisi e di confronto su tutti i più importanti temi di attualità dell’economia, della cultura e della società digitale. Dal Festival sono emersi spunti e si sono sviluppati progetti che l’associazione ha realizzato nel tempo grazie anche all’ecosistema di persone che ne condividono missione e valori (Qui programma completo).

 

Dal 15 al 17 ottobre 2020 a Rovereto la tre giorni dell’innovazione sociale affronta contenuti cruciali legati all’impatto che l’innovazione ha sulla società e sul suo sviluppo. I temi affrontati saranno: il rapporto fra l’uomo e le intelligenze artificiali, cultura e cittadinanza digitali, il pensiero computazionale come aiuto alla formazione dei bambini e dei ragazzi, le competenze digitali necessarie nel mondo del lavoro, l’uso etico e senza stereotipi delle nuove tecnologie, la sostenibilità digitale, i rischi e i paradossi dei social network e il contrasto all’odio in rete.

 

Argomenti importanti che verranno trattati in talk e incontri in presenza e online (grazie allo streeming sul canale del Youtube di Informatici senza frontiere), ma anche grazie a un film, un laboratorio per bambini e uno spettacolo con interattivo visori in prima visione regionale: “Segnale d'allarme” che vede Elio Germano in uno dei primi esperimenti mondiali di teatro in realtà virtuale. Per partecipare in presenza è necessaria l’iscrizione (Qui info).

 

Come nelle passate edizioni non mancheranno ospiti prestigiosi sul piano nazionale e internazionale: ricercatori e scienziati, rappresentanti delle istituzioni, professori universitari, giornalisti, filosofi e imprenditori, organizzazioni internazionali, personalità del mondo della cultura e dello spettacolo esperti di informatica, docenti e studenti.

 

Il festival è realizzato da Informatici Senza Frontiere con il Comune di Rovereto. E' curato da Impact Hub Trentino e realizzato grazie al sostegno di Provincia di Trento, Regione Trentino Alto Adige, Comunità della Vallagarina e Fondazione Caritro. È un eco evento del Trentino che ha il patrocinio dell’Università di Trento e gode della partnership di Generali Italia e Dolomiti Energia.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 January - 20:28

Sono 297 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 42 pazienti sono in terapia intensiva e 41 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 4 decessi, mentre sono 38 i Comuni con almeno 1 nuovo caso di positività

 
 
20 January - 19:22

Il Trentino è il territorio più penalizzato dai tagli sulle forniture operati da Pfizer: calo del 60% sulle dosi. Segnana: Possiamo comunque garantire la continuità delle vaccinazioni a coloro che si erano prenotati, compresi i volontari delle Croci. Poi inizieremo a fare la seconda dose”

20 January - 18:12

Sono state registrare 29 dimissioni e 278 guarigioni. Il numero dei pazienti ospedale scende sotto le 300 persone. Analizzati quasi 4 mila tamponi. Sono state confermate 80 positività riscontrate nei giorni scorsi tramite test antigenico

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato