Contenuto sponsorizzato

Notte di San Lorenzo, conto alla rovescia per le stelle cadenti. Ecco da dove nascono

Sono i detriti rilasciati dalla cometa Swift-Tuttle,  minuscole particelle che entrando in contatto con l'atmosfera terrestre bruciano dando vita alle cosiddette stelle cadenti

Pubblicato il - 10 agosto 2020 - 15:20

TRENTO. E' arrivata anche quest'anno la notte di San Lorenzo, appuntamento imprescindibile per gli appassionati di astronomia ma anche per i tanti romantici e per chi attende questo momento per esprimere un desiderio importante.

 

Arrivano infatti le stelle cadenti, o lacrime di San Lorenzo. Nonostante il giorno dedicato al santo cada oggi, 10 agosto, in realtà gli esperti hanno spiegato che il momento migliore per godersi questo spettacolo sono le prossimi notte fino al 13 agosto.

 

Le stelle cadenti sono una pioggia di meteore che vengono chiamate Perseidi. Sono i detriti rilasciati dalla cometa Swift-Tuttle. Una volta all’anno, la Terra passa attraverso una sezione della coda cometaria di Swift-Tuttle, costituita da una nuvola di particelle espulse dalla cometa. Quando queste minuscole particelle entrano in contatto con l'atmosfera terrestre, bruciano, dando vita alle cosiddette stelle cadenti. 

 

Per meglio vedere le stelle cadenti bisogna ovviamente trovarsi in un luogo buio e il più possibile lontano dalle luci della città. Occorre poi far abituare gli occhi al buio. Per meglio vedere le Perseidi, bisognerebbe anche volgere lo sguardo alla costellazione di Perseo.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.08 del 18 Settembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 settembre - 13:12

Il 19 settembre 2019 il Parlamento europeo votava una mozione sull'importanza della memoria, suscitando diverse proteste tra gli ex comunisti (e gli storici) italiani, che gridarono alla banalizzazione della storia e a un'inaccettabile equiparazione tra nazismo e comunismo. Lo storico Marcello Flores D'Arcais: "Il documento, coi suoi limiti, esprime il desiderio dell'Europa di costruire un racconto comune del passato. Il clamore suscitato in Italia fu dovuto al rifiuto della storia in nome dell'identità"

19 settembre - 12:36

L'allerta è scattata intorno alle 7.30 di oggi, sabato 19 settembre, sull'Agner. Il 23enne stava procedendo in conserva insieme al compagno di cordata sulla parte sommitale dello zoccolo dello Spigolo nord. In azione il Pelikan di Bolzano, il Soccorso alpino di Agordo e l'equipe medica

19 settembre - 11:02

Salgono a quasi 1800 le persone in quarantena e di queste una cinquantina sono di ritorno da Croazia, Grecia, Spagna o Malta. Il rapporto tamponi – contagi rimane sopra l'1% 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato