Contenuto sponsorizzato

Il Trento dilapida il doppio vantaggio e perde, Levico preso a pallate

Calcio serie D. I gialloblu si portano avanti con Dadson e Bardelloni, ma subiscono la reazione della Bustese. Lo Scanzorosciate si sbarazza dei termali. Si salva solo il Dro Alto Garda che racimola un punto nello scontro diretto per la salvezza

Di Luca Andreazza - 04 febbraio 2018 - 16:30

TRENTO. Venticinquesima giornata di serie D amara per le trentine, che raccolgono solo un punto, quello del Dro Alto Garda a reti bianche in casa contro la Grumellese. Il Trento si inceppa e dilapida invece il doppio vantaggio contro la Bustesa, che rimonta e batte per 3-2 l'undici di Antonio Filippini. Brutto tonfo per il Levico Terme.  

 

Dopo una buona partenza e il 2-0 targato Dadson e Bardelloni, i gialloblu perdono l'occasione di fare un bel balzo in avanti in classifica e perdono in Lombardia. Questo stop lascia così il Trento nelle sabbie mobili della zona playout. 

 

Lo Scanzorosciate si sbarazza invece per 5-0 dei termali per opera delle reti diRotaGiangaspero (doppietta), Basanisi e Spampatti. Secondo risultato utile consecutivo per il Dro Alto Garda, che però pareggia per 0-0 nello scontro diretto contro la Grumellese, che precede i droati di un punto in classifica. Complici gli altri risultati, soprattutto quelli di Ciserano e Scanzorosciate, la strada verso la salvezza si complica ulteriormente.

 

L'avvio del match è tutta di marca gialloblu, ma Zecchinato e Bardelloni non trovano gli spazi giusti per affondare il colpo. Al 9' tegola per i padroni di casa, che si trovano costretti a effettuare un doppio cambio. Il classe ’99 Righetti esce malconcio dopo un scontro con Bardelloni e l'allenatore Cusatis sostituisce il portiere Sommariva con Alio e quindi Righetti con Parini per rispettare la quota 'under'.

 

Il forcing del Trento viene premiato a cavallo tra il 19' e il 26', prima la combinazione Zecchinato-Bardelloni libera Dadson per il vantaggio, quindi Bardelloni riceve palla in area, si sbarazza del marcatore e trafigge l'estremo portiere per il raddoppio.

 

I gialloblu sembrano in controllo della gara e gestiscono la reazione degli ospiti, ma la partita si riapre per un'ingenuità di Bortoli, che commette una leggerezza in fase di impostazione e quindi è costretto a fermare fallosamente Cocuzza. Sugli sviluppi della punizione Torregrossa tocca per Frulla che batte Festa e accorcia le distanze.

 

La Bustese prende coraggio e preme alla ricerca del pareggio, ma il punteggio non cambia e le formazioni vanno all'intervallo sull'1-2 per il Trento. Pronti, via per la ripresa e i lombardi pareggiano: Vernocchi raccoglie il traversone di Torregrossa e dice 2-2 dopo cinque minuti del secondo tempo. Tutto da rifare per i gialloblu.

 

Nel secondo tempo la Bustese cerca di fare la partita, ma è il Trento a rendersi pericoloso. I soliti Zecchinato e Bardelloni sono una spina nel fianco per la retroguardia di casa, ma non trovano gli spiragli per concludere in porta, quindi ci prova Bertaso da fuori area, ma Alio è attento e respinge. Corre il 72' e i lombardi completano l'opera, il neo-entrato Isaia Lattarulo si invola in contropiede per il vantaggio dei padroni di casa. 

 

Il Trento prova a reagire per strappare almeno un punto, ma la difesa di casa chiude bene gli spazi e i gialloblu non riescono a trovare varchi per pareggiare. La Bustese resta in inferiorità numerica nel recupero, ma il punteggio non cambia e in Lombardia finisce 3-2.

 

CLASSIFICA: Rezzato 52, Pro Patria 51, Pontisola 47, Darfo Boario 45, Pergolettese 43, Virtus Bergamo 39, Lecco 36, Caravaggio 35, LEVICO TERME 34, Bustese 29, Ciliverghe Mazzano 29, Crema 29, Lumezzane 29, TRENTO 27, Scanzorosciate 25, Ciserano 22, Grumellese 19, DRO ALTO GARDA 18, Romanese 10

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 18 settembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 settembre - 18:34

Preoccupatissima la categoria per le conseguenze devastanti che si annunciano per il sistema agricolo provinciale. Tra le richieste che si valuti la possibilità di riconoscere sgravi contributivi e indennizzi alle aziende frutticole che hanno subito danni rilevanti tali da compromettere redditività e sopravvivenza, nonché si attino specifici contributi, come quelli già previsti per l’acquisto di reti anti insetto

18 settembre - 17:21

Mal sopportato da tempo l'ex sindaco di Firenze ha messo in sicurezza il partito (portandolo di nuovo al governo), ha atteso si formasse il governo (per non ridurre tutto a una questione ministeri e segretariati) e ha fatto quello che praticamente tutti, prima di lui, hanno fatto nel Pd: lasciarlo. La senatrice trentina: ''E una casa autenticamente europeista, popolare e liberale''

18 settembre - 17:17

L'incidente è avvenuto intorno alle 15.30 lungo la strada statale 240 all'altezza di un incrocio poco prima dell'abitato di Bezzecca. Il ferito elitrasportato all'ospedale Santa Chiara di Trento

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato