Contenuto sponsorizzato

Per Levico, Dro e Trento solo sconfitte. Ora il cammino si complica per tutte e tre

Calcio, serie D. I termali hanno perso 5 a 1 con la Pro Patria e ora rischiano di essere risucchiati nella zona playout. Il Trento c'è in pieno e perdendo col Crema vede sempre più lontana la salvezza diretta. Il 4 a 0 preso dal Dro la mette a rischio retrocessione diretta

Pubblicato il - 22 aprile 2018 - 17:14

DRO. Zero punti in tre ma undici gol da aggiungere nella colonnina delle reti subite. E' stata una terz'ultima giornata di campionato regolare da dimenticare per il terzetto trentino. Il Levico è stato sommerso di reti dalla Pro Patria in trasferta (5 a 1 il finale), il Dro ne ha presi 4 senza riuscire a trovare la via del gol contro la Pergolettese e il Trento è stato battuto dal non irresistibile Crema per 2 a 0.

 

Ed è proprio il Trento quella che esce peggio da questa giornata, nonostante i ''cappotti'' ricevuti dalle altre due trentine. Già perché il club agli ordini di Rastelli doveva assolutamente vincere per sperare di centrare la salvezza diretta. La sconfitta, invece, tiene la Lumezzane a un +4 che ad oggi (a due giornate dal termine) rischia di diventare davvero irraggiungibile. Il Trento ha giocato, c'ha provato, ma la rete subita a un quarto d'ora dalla fine da Capuano ha spento l'entusiasmo e quella arrivata all'85° ad opera di Mantovani ha chiuso ogni gioco. 

 

Il Dro, dal campo di Oltra, è uscito umiliato dalla Pergolettese e quindi si condanna alla posizione di classifica che ha nonostante la buona striscia di risultati utili che aveva messo a segno nelle ultime 5 partite. Il 4 a 0 (47° S. Dragoni; 65° D. Rossi; 72° M. Morello; 76° M. Morello) vuol dire playout con tanto di rischio retrocessione diretta ancora viva visto il pari della Grumellese, ora a soli 2 punti dai trentini e la prossima c'è Trento - Dro.

 

Non sorride nemmeno il Levico che con la Pro Patria non poteva contare su bomber Bertoldi (fermo ancora ai box). Il 5 a 1 racconta di una partita a senso unico anche se la truppa di Manfioletti al 25° aveva riagguantato il pareggio dopo il gol al 17° di Santana e il pari di Sevegnini al 25°. Ma è bastato un altro giro d'orologio alla lancetta dei secondi per tornare sotto (26° G. Zaro; 48° N. Cottarelli; 63° M. Santana; 71° N. Cottarelli). E la vittoria dello Scanzorosciate non fa dormire sogni tranquilli nemmeno ai termali ora solo a +1 da quest'ultimi e dalla Lumezzane.

 

CLASSIFICA: Rezzato 75; Pro Patria 73; Pontisola 69; Pergolettese 63; Darfo Boario 62; Virtus Bergamo 58; Lecco 55; Crema 46; Caravaggio 46; Cliverghe 44; Milano City 43; Levico Terme 42; Scanzorosciate 41; Lumezzane 41; Trento 37; Ciserano 31; Dro 30; Grumellese 28; Romanese 11.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
08 febbraio - 05:01
Fra incongruenze e accuse reciproche in Consiglio provinciale è andata in scena una battaglia su date e numeri attorno alla mancata assegnazione [...]
Cronaca
07 febbraio - 20:18
Le lunghe operazioni portate avanti dai pompieri nei tre giorni necessari a spegnere le fiamme nei boschi sopra Marlengo, tra chi ha dovuto rompere [...]
Politica
07 febbraio - 19:05
La polemica è legata all'iniziativa del Bellunese, presente a Casa Sanremo, anche con risorse attinte dal Fondo dei Comuni confinanti. L'assessore [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato