Contenuto sponsorizzato

Il Levico Terme travolge lo Stegona e resta in vetta, ma San Giorgio e Maia Alta sono in scia: i pusteresi passano al 91' contro il Lavis, i meranesi strapazzano il Gardolo con un sonante 5 a 0

La capolista non fa sconti nella terza giornata del girone di ritorno: domenica prossima riposerà e, dunque, le inseguitrici, che hanno già osservato il proprio turno di stop, potranno accorciare le distanze e riportarsi a meno uno (il San Giorgio) e meno due (il Maia Alta). Il campionato si deciderà al fotofinish: mercoledì 16 giugno a Levico sarà big match tra i valsuganotti e i pusteresi

L'esterno levicense Diego Diego De Nardi a contrasto con Philipp Piffrader (foto Federico Roat)
Di Da.Lo. - 06 giugno 2021 - 23:39

TRENTO. Il Levico Terme "bussa" tre volte alla porta dello Stegona, ma San Giorgio e Maia Alta rispondono colpo su colpo.
Nella terza giornata di ritorno del campionato d'Eccellenza le prime tre della classe vincono, seppur in modi molto diversi e gli equilibri non mutano di una virgola nella corsa verso la serie D.

 

Fermo per riposo il fanalino di coda ViPo Trento, in Valsugana la capolista non fa sconti ai malcapitati altoatesini. La squadra di casa passa al 14': gran traversone di Castellan per capitan Rinaldo, che s'inserisce alla perfezione e sblocca la contesa con una perfetta inzuccata. Il raddoppio della compagine di Rastelli arriva ad inizio ripresa: punizione da trequarti campo di Voltasio per la testa di Aquaro, che con la specialità della casa non sbaglia. Altro gran colpo di testa e palla in fondo al sacco. Nel finale Sakajeva firma il tris: Dejaco lo mette a terra in area e l'attaccante, subentrato nella ripresa, non fallisce dal dischetto. Poi espulso Santuari per una parola di troppo, anche se la frase ingiuriosa nei confronti del direttore di gara pare non essere stata pronunciata dall'ex centrocampista della Virtus Vecomp. Per lui arriveranno probabilmente due giornate di stop che lo costringeranno a saltare il big match contro il San Giorgio.

 

A San Giorgio di Brunico i pusteresi di "Pat" Morini trovano il gol partita in pieno recupero dopo un match dai due volti: nel primo tempo la squadra lavisana tiene botta e crea anche qualche grattacapo alla retroguardia di casa, mentre nella ripresa la pressione dei rossoneri altoatesini è "totale" con l'estremo difensore rotaliano Osti che sale sugli scudi e compie almeno tre super parate a salvare i propri pali. Morini protesta per un fallo di mano in area ospite non ravvisato dal direttore di gara, che lo allontana per proteste. Al 91' ecco il gol che permette al San Giorgio (costretto, dal 6' del primo tempo, a rinunciare all'attaccante Korè, infortunato e sostituito da Consalvo) di restare nella scia del Levico Terme: conclusione "velenosa" da fuori area di Zimmerhofer, la sfera tocca terra e s'insacca nell'angolino, laddove Osti questa volta non può arrivare.

 

Match senza storia, infine, quello tra Maia Alta e Gardolo con i meranesi che travolgono per 5 a 0 i gialloblu trentini. Gli ospiti si presentano all'appuntamento con l'organico ridotto all'osso e cedono di schianto alla squadra di Luca Lomi che, viene da chiedersi, dove sarebbe con il medesimo organico d'inizio stagione. O, per meglio dire, dove si troverebbe semplicemente con ancora in rosa il difensore Obkircher e l'attaccante Clementi. Dopo cinque minuti il "Maia" è già avanti: traversone dalla sinistra di Bacher e deviazione nella propria porta di Ferrai per il più classico degli autogol. Lo stesso Bacher raddoppia con un tiro da dentro l'area al 25', mentre nella ripresa il Gardolo finisce la benzina e i meranesi segnano ancora tre volte: prima con Antonio Capobianco al 64' (gran botta sotto l'incrocio), poi con Ghiotti al minuto 77 (percussione centrale e tiro vincente) e, infine, ancora con Bacher che spedisce la sfera sotto il "sette".

 

I TABELLINI.

 

LEVICO TERME - STEGONA 3-0

LEVICO TERME: Cetrangolo, De Nardi (64’ Vettorazzi), Ferreira, Voltasio, Stanghellini (87’ Libardi), Scaglione, Crivaro (74’ Sakajeva), Rinaldo, Aquaro (82’ Francescon), Santuari, Castellan (77’ Pezzuti).

Allenatore: Claudio Rastelli.

STEGONA: Masoni, Dejaco, Appenbichler (46’ Ladstätter), Engl, Falkensteiner, Bacher, Knapp, Wierer (58’ E. Baumgartner), Hysomemaj (82’ A. Piffrader), M. Piffrader, Simula (73’ Passler).

Allenatore: Thomas Piffrader.

ARBITRO: Bamba di Merano (Nikolic di Merano e Blasiol di Bolzano).

RETI: 14’ Rinaldo (L), 50’ Aquaro (L), 87’ rigore Sakajeva (L).

NOTE: campo in perfette condizioni. Espulso all’87’ Santuari (L) per proteste. Ammoniti Engl (S), Bacher (S), Passler (S). Recupero 1’ + 4’.

 

SAN GIORGIO - LAVIS 1-0

SAN GIORGIO: Negri Bevilacqua, Aichner, R. Harrasser, Arras, Brugger,  Sullmann (46’ Treccani), Piffrader, Ritsch, Zimmerhofer, Korè (6’ Consalvo - 72’ Garcia), Lorenzi (46’ S. Harrasser).

Allenatore: Patrizio Morini.

LAVIS: Osti, Tomasi, Raveane, Bellunato, Sissoko, Marconi (91’ Viola), Mallemace, (90’ Pereira), Ceccarini, Diagne (61’ Perri),Dauti, Amico (74’ Dsiri).

Allenatore: Flavio Brugnara.

ARBITRO: Batini di Foligno (Salerno e Fambri di Bolzano).

RETE: 91’ Zimmerhofer (SG).

NOTE: pioggia battente per tutta la durata del primo tempo. Campo pesante ma in ottime condizioni. Espulso al 77’ il tecnico del San Giorgio Morini per proteste. Ammoniti Sullmann (SG), Brugger (SG), Ritsch (SG), Raveane (L), Ceccarini (L), Calci d’angolo 4 a 2 per il San Giorgio. Recupero 1’ + 4’.

 

MAIA ALTA - GARDOLO 5-0

MAIA ALTA: Wieser, Gamper, Ghiotti, Tschöll (63’ Jamai), Hasa, Wörndle, Bacher, Unterthurner, Drescher (57’ An. Capobianco), Ciaghi (76’ Al. Capobianco), Laimer (63’ Prantl).

Allenatore: Luca Lomi.

GARDOLO: Di Meo (88’ Nemoliakin), Ferrai, Cetto, Pisetta, Grassi, Mici, Bertolini (46’ Degasperi), Dalfovo (57’ Vitti), Louraoui (74’ Fontana), Marin, Cadonna.

Allenatore: Nicola Laratta.

ARBITRO: Ismail di Rovereto (Cozzio e Parisi di Rovereto).

RETI: 5’ autorete Ferrai (G), 25’ Laimer (MA), 64’ An. Capobianco (MA), 77’ Ghiotti (MA), 42’st Bacher (MA).

NOTE: espulso al 72’ Marin (G). Ammoniti Ferrai (G) e Pisetta (G). Recupero 1’ + 4’.

 

LA CLASSIFICA.
Levico Terme 23 punti; San Giorgio* 19; Maia Alta* 18; Stegona, Lavis e Gardolo 7; ViPo Trento* 4.

*: una partita in meno

 

IL PROSSIMO TURNO (domenica 13 giugno).
Gardolo - ViPo Trento
Lavis - Maia Alta
Stegona - San Giorgio
Riposa: Levico Terme

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
24 giugno - 06:01
In aula è andato in scena un duello fra Dallapiccola e il presidente Fugatti che è apparso in difficoltà nel giustificare le scelte della Giunta [...]
Cronaca
24 giugno - 09:22
La donna è stata uccisa a coltellate apparentemente senza alcun motivo da un uomo 34enne affetto da turbe psichiche. Come dimostrano i [...]
Ricerca e università
23 giugno - 17:41
Gli universitari dei 12 atenei della rete Eciu (The European Consortium of Innovative Universities) sono chiamati a mettere in pratica le [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato