Contenuto sponsorizzato

L'Istituto d’Arte “G.Soraperra” protagonista nello Skiri Trophy XCountry

Il 34esimo Skiri Trophy XCountry il 21 e 22 gennaio al Lago di Tesero. I ragazzi dell'Istituto hanno realizzato i bozzetti che ispireranno i trofei e la statua di ghiaccio della gara di sci di fondo: 1. Ismaele Soraperra, 2. Silvia Zorzi, 3. Letizia Grandi

 

Pubblicato il - 18 novembre 2016 - 19:52

LAGO DI TESERO. Il conto alla rovescia per Skiri Trophy XCountry (ex Trofeo Topolino sci di fondo) è iniziato e l'appuntamento per l'edizione numero trentaquattro è previsto per sabato 21 e domenica 22 gennaio al Lago di Tesero.

 

Anche il mese di novembre è però sinonimo di Skiri Trophy XCountry per i ragazzi del Liceo del Design e delle Arti “G. Soraperra” di Pozza di Fassa impegnati nel realizzare i bozzetti che andranno poi a creare i trofei della manifestazione e la statua di ghiaccio 'simbolo' della prossima edizione.

 

Nella giornata di giovedì 17 novembre, una giuria composta da Nicoletta Nones, coordinatrice generale del comitato organizzatore del G.S. Castello, Fulvio Zorzi, assessore allo sport del Comune di Castello-Molina di Fiemme, Tiziano Deflorian, responsabile del progetto e Domenico Bravi, referente dell’Istituto d’Arte – Liceo del Design e delle Arti G. Soraperra, ha valutato tutti i bozzetti presentati, premiando la vena artistica di chi ha saputo rappresentare al meglio ciò che il tema proposto richiedeva. 

 

Il disegnatore più abile a realizzare il roditore protagonista di ben tre Campionati del Mondo di sci nordico è stato Ismaele Soraperra della II LA A: nel bozzetto vincitore si vede Skiri appollaiato e trionfante, con il pollice alzato e una corona, alle spalle dello scoiattolino alcuni abeti e un castello raffigurante l’antico maniero dei conti Enn-Caldiff posto sul colle roccioso dell’abitato trentino di Castello. Un colorato Skiri fa l’occhiolino mentre lascia sci stretti e bastoncini a riposo, fiero del risultato ottenuto. Nel disegno è ben visibile inoltre la scritta 34esimo Skiri Trophy XCountry. 

 


1 Classificato Ismaele Soraperra

 

 

Il bozzetto di Silvia Zorzi della II LA B, seconda classificata, raffigura invece uno Skiri 'innevato', utilizzando solamente i colori bianco e blu. I cristalli di neve sono ben visibili, così come il campanile della chiesa di Castello-Molina di Fiemme, costruito dopo il 1296, quando il maniero venne saccheggiato e dato alle fiamme. Un paio di sci da fondo separano Skiri dalla chiesa, mentre ai bordi del disegno si nota la scritta “Trophy XCountry”, con 34esimo Skiri posto sulla coda dello scoiattolino. 

 


2 classificata Silvia Zorzi

 

Terza posizione per il bozzetto di Letizia Grandi della classe IV LA FA, un disegno più 'classico', con Skiri a svettare sorridente dall'alto del campanile della chiesa con gli sci in mano, in bella evidenza la coda folta e sulla destra il nome della manifestazione. 

 


Terza classificata Letizia Grandi

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 03 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

03 dicembre - 20:45

Il premier Giuseppe Conte spiega le principali misure contenute nel nuovo Dpcm per le festività di Natale e Capodanno: "La curva si è abbassata ma non possiamo distrarci e abbassare la guardia. Dobbiamo evitare la terza ondata"

03 dicembre - 20:17

Sono 449 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 45 pazienti sono in terapia intensiva e 53 in alta intensità. Sono stati comunicati 239 positivi sull'analisi di 3.575 tamponi molecolari e altri 237 contagi sono stati individuati tramite 1.954 test antigenici per un totale di 476 casi nelle ultime 24 ore

03 dicembre - 19:01

Mentre oggi la Pat ha finalmente comunicato i dati completi del contagio che mostrano come il Trentino abbia lo stesso numero (se non di più) di contagi dell'Alto Adige, come vi raccontava il Dolomiti da giorni, il presidente ha presentato i dati su Rt e ospedalizzazioni. Poi ha spiegato cosa non va delle decisioni prese a livello governativo e confermato che il weekend i negozi e centri commerciali saranno aperti in Trentino, salvo dpcm

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato