Contenuto sponsorizzato
16/04/2024 - 19:04

IL VIDEO. Mercato M&A, ripresa importante nel primo trimestre del 2024

Milano, 16 apr. (askanews) - Fusioni e acquisizioni. In Italia e nel mondo. Con le analisi sui vari trend di mercato e con le opinioni dei maggiori operatori del settore. Tutto questo e altro nel Marger & Acquisition Summit 2024, un momento di incontro a Milano dove imprenditori, banchieri d'affari, legali, operatori di private equity e consulenti si sono dati appuntamento per discutere lo scenario di un settore in netta ripresa. Dopo un 2023 da incubo infatti il primo trimestre del nuovo anno ha fatto segnare un netto rialzo, con il miglior dato di partenza degli ultimi 10 anni. Abbiamo parlato con Silvano Lenoci, Head of Corporate Finance e Partner KPMG: "Il primo trimestre ha segnato delle buone operazioni, come IMA Group o l'acquisizione degli asset di Liberty in Spagna e Portogallo da parte di Generali. Abbiamo archiviato un trimestre con circa 15 miliardi, e abbiamo una visibilità di circa 30 miliardi perciò l'auspicio che ci possa essere un recupero dal down dei 35 bilion del 2023 in una zona tra i 60/70 miliardi di euro". Ottimismo anche per il resto dell'anno quindi, grazie anche a settori specifici a fare da locomotiva trainante, come quello dell'Industrial, dell'Energy e del Financial Services. I trend principali di mercato poi, dall'Intelligenza Artificiale Generativa (Gen AI) alla green transition con le tematiche annesse del sostenibile per finire a tutte quelle azioni volte alla creazione di una società sempre più resiliente e a misura d'uomo. Ha poi proseguito Silvano Lenoci, Head of Corporate Finance e Partner KPMG: "Trend di mercato privilegiano asset tecnologici, o asset di produzione industriale dove l'Italia riesce ad esprimere un vantaggio competitivo rispetto ad altri paesi. Gli asset target tipo sono quelli che hanno una propensione all'export significativa e che hanno poi una resilienza alle challenges di questo momento che si chiamano intelligenza artificiale, ESG e questi sono gli asset prediletti lato investitore". Una sfida importante con KPMG in prima linea ad analizzare trend e andamenti, in uno scenario complesso e mutevole influenzato anche dalla politica congiunturale internazionale e dalla contemporanea presenza di due crisi internazionali, in Ucraina e in Medio Oriente. Le attese per il resto dell'anno rimangono però importanti, ipotizzando un mercato dell'M&A con volumi superiori a 1.000 deal e controvalori stimati per circa 60-70 miliardi.

Contenuto sponsorizzato
Archivio video
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Montagna
18 maggio - 06:01
L'arco dolomitico soffre sempre di più di overtourism. La direttrice della Fondazione Dolomiti Unesco, Mara Nemela: "Il problema talvolta è la [...]
Cronaca
17 maggio - 20:36
Dalle parole e gli insulti la situazione è degenerata rapidamente quando la ragazza del più giovane avrebbe estratto il telefono per filmare [...]
Montagna
17 maggio - 17:04
L'obiettivo è ambizioso: conquistare e assegnare un nome a due vette inesplorate (superiori a 5.000 metri di altezza) della Cordillera Real in [...]
Contenuto sponsorizzato