Contenuto sponsorizzato

Incentivi per migliorare l'efficienza energetica degli edifici: ecco come intercettarli

La Provincia di Trento, tramite l'Agenzia provinciale per le risorse idriche e l'energia, ha pubblicato dei video esplicativi sui possibili benefici della riqualificazione degli edifici pubblici e privati. Numerosi gli incentivi a favore di privati e amministratori

Di Davide Leveghi - 09 luglio 2019 - 19:19

TRENTO. La Provincia Autonoma di Trento ha pubblicato dei video di illustrazione sul miglioramento dell'efficienza energetica delle abitazioni. Su impulso dell'Agenzia provinciale per le risorse idriche e l'energia, i video espongono le diverse possibilità a disposizione dei privati cittadini, particolarmente nei condomini, e delle pubbliche amministrazioni. Consultabili sul portale provinciale dell'energia, essi illustrano le possibilità e i modi con cui si possono riqualificare gli edifici, privati e pubblici, offrendo le necessarie delucidazioni a cittadini ed amministratori.

 

Già dal 2016 sono circa 15mila i condomini del Trentino che hanno a disposizione risorse, sotto forma di agevolazioni, per tre diversi tipi di intervento: la diagnosi energetica e la verifica dello stato di salute del condominio (con contributi fino al 100%), la progettazione e l'assistenza tecnica per la realizzazione degli interventi (con contributi fino al 90%) ed infine gli interessi derivanti dalla sottoscrizione di mutui per le spese relative agli interventi (con contributi fino al 90%).

 

 

Nel caso degli edifici privati, numerosi si dimostrano essere i vantaggi di un intervento sull'esterno (cappotto, infissi e copertura) o sugli impianti energetici (mediante la sostituzione dei precedenti impianti con altri più efficienti ed energie rinnovabili), garantendo rispettivamente un risparmio che nel primo caso arriva fino al 30%, nel secondo fino al 20%.

 

Il risparmio in bolletta rappresenta uno dei pro degli interventi sui condomini, assieme ai contributi fiscali sull'investimento, alla riduzione degli oneri, al miglioramento del benessere abitativo, alla messa a norma rispetto ai nuovi standard abitativi e all'aumento dell'attrattività degli immobili. Incentivi statali e provinciali garantirebbero infatti, in un condominio da 20 appartamenti, il ripagamento dell'investimento per intero in 10 anni.

 

In base a obiettivi e priorità stabiliti dalle singole amministrazioni, anche per gli edifici pubblici si presentano numerosi vantaggi, previe diagnosi degli immobili utili a pianificare i possibili interventi. I costi degli investimenti, in questo caso, possono essere ridotti grazie al partenariato pubblico-privato.

 

Sul portale sono consultabili i video e le informazioni necessarie (https://infoenergia.provincia.tn.it/Finanziamenti-riqualificazione-energetica/Finanziamenti/Incentivi-Provinciali-per-la-riqualificazione-energetica-dei-condomini)

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Montagna
07 December - 13:02
Il ricercatore dell'Istituto di Scienze polari del Cnr, Jacopo Gabrieli: "In molti casi c'è un'incapacità di vivere il [...]
Politica
06 December - 20:18
Il via libera è arrivato da Cisl Fp, Uil Fpl, Nursing up e Fenalt. La Funzione pubblica della Cgil ha dato semaforo verde per gli [...]
Cronaca
07 December - 11:11
La denuncia che arriva dal sindacato dell’Unione Inquilini che punta il dito contro il Governo Meloni-Salvini: “Prosegue la marcia contro i [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato