Contenuto sponsorizzato

Incentivi per migliorare l'efficienza energetica degli edifici: ecco come intercettarli

La Provincia di Trento, tramite l'Agenzia provinciale per le risorse idriche e l'energia, ha pubblicato dei video esplicativi sui possibili benefici della riqualificazione degli edifici pubblici e privati. Numerosi gli incentivi a favore di privati e amministratori

Di Davide Leveghi - 09 luglio 2019 - 19:19

TRENTO. La Provincia Autonoma di Trento ha pubblicato dei video di illustrazione sul miglioramento dell'efficienza energetica delle abitazioni. Su impulso dell'Agenzia provinciale per le risorse idriche e l'energia, i video espongono le diverse possibilità a disposizione dei privati cittadini, particolarmente nei condomini, e delle pubbliche amministrazioni. Consultabili sul portale provinciale dell'energia, essi illustrano le possibilità e i modi con cui si possono riqualificare gli edifici, privati e pubblici, offrendo le necessarie delucidazioni a cittadini ed amministratori.

 

Già dal 2016 sono circa 15mila i condomini del Trentino che hanno a disposizione risorse, sotto forma di agevolazioni, per tre diversi tipi di intervento: la diagnosi energetica e la verifica dello stato di salute del condominio (con contributi fino al 100%), la progettazione e l'assistenza tecnica per la realizzazione degli interventi (con contributi fino al 90%) ed infine gli interessi derivanti dalla sottoscrizione di mutui per le spese relative agli interventi (con contributi fino al 90%).

 

 

Nel caso degli edifici privati, numerosi si dimostrano essere i vantaggi di un intervento sull'esterno (cappotto, infissi e copertura) o sugli impianti energetici (mediante la sostituzione dei precedenti impianti con altri più efficienti ed energie rinnovabili), garantendo rispettivamente un risparmio che nel primo caso arriva fino al 30%, nel secondo fino al 20%.

 

Il risparmio in bolletta rappresenta uno dei pro degli interventi sui condomini, assieme ai contributi fiscali sull'investimento, alla riduzione degli oneri, al miglioramento del benessere abitativo, alla messa a norma rispetto ai nuovi standard abitativi e all'aumento dell'attrattività degli immobili. Incentivi statali e provinciali garantirebbero infatti, in un condominio da 20 appartamenti, il ripagamento dell'investimento per intero in 10 anni.

 

In base a obiettivi e priorità stabiliti dalle singole amministrazioni, anche per gli edifici pubblici si presentano numerosi vantaggi, previe diagnosi degli immobili utili a pianificare i possibili interventi. I costi degli investimenti, in questo caso, possono essere ridotti grazie al partenariato pubblico-privato.

 

Sul portale sono consultabili i video e le informazioni necessarie (https://infoenergia.provincia.tn.it/Finanziamenti-riqualificazione-energetica/Finanziamenti/Incentivi-Provinciali-per-la-riqualificazione-energetica-dei-condomini)

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 18 luglio 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 luglio - 06:01

Alla città spetterebbero 210 mila euro. Italo Gilmozzi: "Sono soldi importanti per la città, pensiamo a tre o quattro interventi nuovi sia in ambito di efficientamento energetico che di sbarrieramento". Il ministro Fraccaro: "Soldi che consentiranno ai comuni italiani di aprire cantieri diffusi in tutto il Paese"

18 luglio - 19:48

E' successo sulla Ss450 tra Lazise e Calmasino. I tre ragazzi stavano cambiando una gomma a bordo strada quando è sopraggiunta l'altra macchina che li ha centrati

17 luglio - 13:09

Sono 26 i turisti sanzionati nel tardo pomeriggio di ieri per divieto di transito all’uscita dell’area ex Cattoi, un bottino da oltre 2000 euro che entra nelle casse del comune. Opposizioni all’attacco “Brutta pubblicità per il comune”, la replica di Mosaner: “Le leggi valgono per tutti”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato