Contenuto sponsorizzato

Anche gli artisti mobilitati contro l’A31-Valdastico: “Sostenete la voce dei territori che si battono contro la grande opera”

Alcuni attivisti “No-A31” hanno consegnato a nome della comunità di Terragnolo materiali informativi contro la grande opera anche al vescovo di Trento Lauro Tisi. Al via l’iniziativa per ribadire la contrarietà alla Valdastico: “Progetto inutile, dannoso e iniquo”

Di Tiziano Grottolo - 04 agosto 2021 - 09:49

ROVERETO. Una chiamata alle “armi” dove però, anziché fucili e baionette, sono richieste idee e inventiva è questa l’originale trovata di alcuni attivisti “No-A31” che hanno lanciato un appello agli artisti, trentini e non, per sostenere la voce dei territori che si sono espressi contro la Valdastico”.

 

L’iniziativa vuole essere semplice ed efficacie: in sostanza si tratta di realizzare un cartello, un immagine o un’opera per stigmatizzare la realizzazione dell’A31. Dopodiché si chiede di postare la foto sui social con gli hastag #NoA31 e #cartellidAutoreNoa31 e inviarla tramite mail al presidente della provincia Maurizio Fugatti, fra i principali sostenitori della collegamento stradale con il Veneto. “Come società civile e comunità – spiegano – facciamo sentire la nostra voce anche così, con i cartelloni Noa31 che ribadiscono la determinazione dei territori che si sono già espressi su questa malsana idea”.

 

A far tornare gli attivisti sul piede di guerra, dopo la sentenza della Cassazione che aveva bocciato il prolungamento dell’autostrada, la recente approvazione da parte del della Giunta leghista del documento preliminare ai fini dell’adozione della variante al Piano urbanistico provinciale relativa al cosiddetto “corridoio di accesso Est”, con i collegamenti fra il Trentino e Veneto.

 

“Con la deliberazione numero 1058 del 25 giugno 2021 – spiegano – i Comuni, le Comunità e il Consiglio delle Autonomie Locali, hanno rispettivamente 120 e 90 giorni di tempo per esprimere le proprie osservazioni e proposte. Molti di noi sono all’opera per proporre osservazioni contro a questo progetto inutile, dannoso e iniquo”. Nel frattempo alcuni attivisti hanno consegnato a nome della comunità di Terragnolo dei materiali informativi dedicati alla questione Valdastico al vescovo di Trento Lauro Tisi che, riferiscono, “ha accettato di buon grado”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 settembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
19 settembre - 17:51
Lorenzo viene da Codogno mentre Alice è di Bormio. Entrambi hanno scelto di passare le loro settimane estive in quota al ''servizio'' di 103 [...]
Cronaca
19 settembre - 17:17
L'incidente è avvenuto lungo la strada provinciale 84 poco prima del campo di tamburello a Dro. La 20enne è uscita illesa ma spaventata
Cronaca
19 settembre - 14:02
Alla Bookique di Trento, martedì 21 settembre alle 18 e 30, si terrà l'ultimo incontro della Rassegna Generazione 2021 alla quale parteciperà, [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato