Contenuto sponsorizzato

Aggressione con spray al peperoncino contro i gestori del rifugio Bindesi

E' successo questa mattina. La coppia intorno alle 10.30 era appena uscita dall'auto, nel parcheggio dietro al rifugio, quando è stata investita dallo spray. L'aggressore portato in ospedale, sarebbe caduto a terra trascinato dai cani che lo accompagnavano

Pubblicato il - 12 novembre 2017 - 12:14

TRENTO. Al telefono non vogliono commentare, sono ancora scossi per l'accaduto. I gestori del rifugio Bindesi hanno preferito rilasciare una dichiarazione all'Ansa che in poche righe riassume quanto successo in mattinata.

 

"I gestori del Rifugio Bindesi di Trento sono stati aggrediti da un uomo che ha spruzzato loro addosso dello spray al peperoncino. La coppia intorno alle 10.30 era appena uscita dall'auto, nel parcheggio dietro al rifugio, quando è stata investita dallo spray".

 

"L'uomo che aveva con sé due cani al guinzaglio - continua il lancio dell'Agenzia giornalistica - ha continuato a spruzzare lo spray contro i due, che hanno cercato di scappare. I cani intanto si sono agitati e l'uomo è caduto a terra, inciampando".
   

La coppia ha poi chiamato i carabinieri che sono intervenuti sul posto assieme ai mezzi sanitari che hanno portato al pronto soccorso l'aggressore: nella caduta ha riportato alcuni traumi. Nessuna grave conseguenza sanitaria per la coppia aggredita con lo spray che ha rifiutato il trasporto verso il Santa Chiara

 

 

Video del giorno
Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.20 del 18 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 ottobre - 06:01

Con l'appello si chiede la progressiva eliminazione dell'uso dei pesticidi di sintesi in agricoltura e l'istituzione di un biodistretto sull'intero territorio della regione. Sono tre i candidati presidenti che fino ad oggi hanno firmato: Antonella Valer, Filippo Castaldini e Filippo Degasperi.

18 ottobre - 20:21

In moltissimi questo pomeriggio ad accogliere Silvio Berlusconi a Trento. Toni molti duri nei confronti del Governo che "sta facendo fare brutta figura all'Italia" e verso i 5 Stelle "Che non sanno fare nulla" 

18 ottobre - 19:43

Preoccupato per le politiche nazionali che potrebbero minare l'unità dell'Europa: "Una scelta suicida affidarsi a loro perché la vostra autonomia è nata dentro l'Europa unita". Giorgio Tonini: "Salvini non ha nemmeno permesso a Fugatti di mettere il suo nome nel simbolo. Che autonomia sarà se nemmeno il governatore sarà autonomo dal governo nazionale?"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato