Contenuto sponsorizzato

Allagamento in via Mazzini a Trento. Salta una tubatura e la strada diventa un fiume

La rottura si è verificata nei cantieri dei lavori in corso al Torrione. Sul posto vigili del fuoco, polizia locale e tecnici del comune. Senz'acqua tutta la zona fino a via Milano

Pubblicato il - 04 dicembre 2017 - 15:19

TRENTO. Allagamento nella centralissima via Mazzini con litri d'acqua a invadere la carreggiata centrale pavimentata in sanpietrini. E' successo intorno alle 14.45 e tutta la via è stata invasa da un vero e proprio fiume alto fino al marciapiede.

 

 

La causa? La rottura di una tubatura dell'acqua durante i lavori di rifacimento al Torrione in Piazza Fiera. Da tempo, infatti, sono in corso i lavori per realizzarvi all'interno una struttura alberghiera. Durante gli interventi, però, qualcosa deve essere andato storto e l'acqua ha cominciato zampillare dal cantiere.

 

 

 

 

Immediatamente sono stati chiamati sul posto i vigili del fuoco che hanno recintato l'area e bloccato l'accesso ai pedoni, aiutati dagli agenti della polizia municipale. E con i sacchi di sabbia hanno cercato di deviare il corso del "fiume" indirizzandolo verso i tombini, completamenti aperti per l'occasione. Tutta l'area è quindi rimasta senza acqua fino in via Milano. I tecnici del Comune e i soccorsi sono al lavoro per bloccare la perdita e ripristinare i servizi.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 ottobre - 09:39

Attorno alle 9 una densa colonna di fumo si è alzata da una casa. Le fiamme hanno avvolto il tetto di un'abitazione a Verla di Giovo, in Val di Cembra. Sul luogo diversi corpi dei vigili del fuoco per domare l'incendio

20 ottobre - 05:01

Il racconto dell’altra faccia della prima linea contro il coronavirus, la storia di Veronica Righi che si occupa di ricostruire i contatti stretti dei positivi: “Come assistenti sanitari siamo pochi in Italia, prima nessuno ci conosceva ma con la pandemia la gente inizia a capire cosa facciamo”

20 ottobre - 08:35

Intervento notturno per il recupero di un escursionista: individuato grazie ai visori notturni e alla luce del cellulare. L’uomo aveva perso il sentiero per colpa delle neve

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato