Contenuto sponsorizzato

Dal ''canederlotto dolce'' alla cioccolata allo Strudel, la cioccolateria Indal compie 50 anni

L'azienda, fondata negli anni '60, ha ricevuto il marchio di "Bottega Storia"

Di gf - 15 dicembre 2017 - 22:57

TRENTO. La ricerca di prodotti di qualità e la formazione continua per sperimentare nuove idee. Questi i principali obiettivi che contraddistinguono Indal, l'azienda che festeggia i 50 anni e che proprio oggi ha ricevuto, alla presenza dell'assessore Roberto Stanchina, il marchio di “Bottega Storica”.

 

La storia di Indal comincia nei primi anni '60 a Trento dove Romano Rossi inizia la sua attività nel commercio di prodotti dolciari in un piccolo deposito. Successivamente all'alluvione del 1966, che distrusse i locali e la merce in giacenza, venne trasferita l'attività in Via 24 Maggio n. 9 sede a Trento dell'attuale negozio. La nuova sede rende possibile la gestione di molti più articoli e una conseguente espansione di vendita all'ingrosso su tutto il territorio regionale e la vicina provincia di Belluno.

 

Inoltre, la costante crescita dell'azienda, necessita di un marchio di impresa: nasce così, nel 1967, il nome Indal che deriva dalle iniziali di "ingrosso dolciario alimentare". Negli anni successivi il magazzino e gli uffici vengono trasferiti alla periferia di Trento nord. Negli anni ottanta l'azienda apre ulteriori punti vendita al dettaglio nell'attuale centro commerciale "Bren Center" con sistema di self-service innovativo.

 

Nel 1984 i figli Lorenzo e Stefano costituiscono la società denominata "Indal S.r.l." e dodici anni dopo apre il primo negozio Indal con insegna “Haus der Schokolade” a Bolzano. Nel 2007, sentita la necessità di proporre prodotti personalizzati di alta qualità, viene aperto il laboratorio di cioccolato nella parte retrostante del negozio di via 24 Maggio, produzione gestita dalla moglie di Stefano, Michela, appassionata da sempre nell'arte della produzione dei dolciumi. L'iniziativa ebbe un grande successo attraverso la creazione di aree espositive dedicate all'interno di ogni negozio. La tradizione continua, nel 2015 entra a far parte dell'azienda Matteo, figlio di Stefano e Michela.

 

La ricerca continua di innovazione ha permesso anche oggi la proposta di prodotti di ideazione propria legati al territorio come: la cioccolata allo Strudel e allo Zelten. Infine, l'ultima specialità sposa il dolce e il salato proponendo una pralina denominata “Canederlotto dolce” al Gran Trentingrana e allo speck.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 28 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 ottobre - 20:14

Ci sono 118 persone nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, 9 pazienti si trovano nel reparto di terapia intensiva e 8 in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 173 positivi a fronte dell'analisi di 3.132 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 5,5%

29 ottobre - 19:15

Continuano a salire i contagi e i ricoveri tra le persone che hanno oltre i 70 anni. L'allarme arriva dai dati e dalle analisi fatte dall'azienda sanitaria trentina che mostrano un picco di contagi proprio nei prossimi giorni. Ferro: "Dei 686 morti avuti ne abbiamo più di 600 che sono collegati ad età superiori a 70 anni"

29 ottobre - 18:14

Sono stati analizzati 3.132 tamponi, 173 i test risultati positivi e il rapporto contagi/tamponi si attesta al 5,5%. In totale ci sono 118 pazienti in ospedale. Tra i nuovi positivi, 59 hanno più di 70 anni

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato