Contenuto sponsorizzato

Furti in spogliatoi e uffici, arrestato un 32enne

Il responsabile, introducendosi in vari esercizi pubblici o luoghi aperti al pubblico, si appropriava dei portafogli ed effetti personali delle vittime, verosimilmente attendendo la loro momentanea assenza

Pubblicato il - 03 novembre 2017 - 14:11

ROVERETO. Si introduceva in spogliatoi, uffici scolastici fino all'interno di una banca per compiere furti di diverso genere. E' stato arrestato dagli uomini del Commissariato di polizia di Rovereto a Trento, dove si era da poco trasferito, un cittadino italiano di 32 anni in esecuzione ad un ordine di custodia cautelare emesso dal GIP del Tribunale di Rovereto.

 

L'uomo si era reso responsabile di numerosi furti commessi in città. A partire dalla fine dell’estate, presso il Commissariato di Polizia di Rovereto, erano giunte varie denunce per furti di denaro ed utilizzo indebito di bancomat e carte di credito.

 

Secondo le ricostruzioni e le denunce dei malcapitati, i furti sarebbero avvenuti con il medesimo modus operandi: il responsabile, introducendosi in vari esercizi pubblici o luoghi aperti al pubblico si appropriava dei portafogli ed effetti personali delle vittime, verosimilmente attendendo la loro momentanea assenza.

 

I furti, come già detto, si sono verificati dove le persone erano più tranquille e perdevano di vista momentaneamente i loro effetti personali: nello spogliatoio dei dipendenti di un supermercato in centro città, negli uffici di una scuola, alle postazioni di lavoro in una banca, nell’anticamera di un ufficio o in esercizi pubblici.

 

Una serie di furti che gli uomini del Commissariato di polizia, sempre presenti sul territorio con le loro attività di controllo, hanno ben presto collegato ad un soggetto che solo da poco si vedeva girare in città, con precedenti specifici nella zona di Riva ed Arco, da cui proveniva.

 

Le immagini delle telecamere di videosorveglianza hanno infine dato la prova decisiva che ha permesso alla Polizia di richiedere alla magistratura l’emissione dell’ordinanza di custodia cautelare, imputando al ladro anche altri quattro episodi avvenuti a Riva del Garda ed Arco.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 febbraio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 febbraio - 10:04

L'Apsp Margherita Grazioli di Povo ha lanciato una duplice iniziativa per aiutare gli over80 con difficoltà nelle prenotazioni online del vaccino. La direttrice Patty Rigatti: "Li contattiamo e fissiamo un appuntamento per vaccinarsi. Poi li facciamo trasportare ai punti di somministrazione. Tutti gratuitamente"

26 febbraio - 05:01

Un’operatrice di Rsa ha contratto il coronavirus nonostante fosse già stata sottoposta alla seconda dose di vaccino a fine gennaio, ecco perché può accadere ma allo stesso tempo è importante parlarne. Ferro: “Siamo a conoscenza del caso e lo stiamo seguendo, non è la prima volta che succede e si tratta di una situazione attesa nel senso che il vaccino ha un’efficacia del 95%”

26 febbraio - 07:49

La drammatica vicenda è avvenuta in Alto Adige. Ieri l'udienza del processo è stata rinviata al 19 marzo.  La giovane soffrirebbe anche di problemi di carattere psichico

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato