Contenuto sponsorizzato

Il giornalista Domenico Quirico a Rovereto per "Lezioni di Storia"

Nel 2013 è stato rapito in Siria e tenuto in ostaggio da integralisti jihadisti per ben cinque mesi

Pubblicato il - 21 novembre 2017 - 11:35

ROVERETO. Il giornalista e scrittore Domenico Quirico, caporedattore servizi esteri per la Stampa, rapito in Siria e tenuto in ostaggio da integralisti jihadisti per ben cinque mesi, domenica 26 novembre sarà a Rovereto per chiudere il ciclo delle “Lezioni di Storia”.

 

L'appuntamento, alle ore 11, avrà come titolo “2014 - ISIS, nascita di un nuovo califfato”.

 

Quirico ci riporterà indietro nel tempo, al giugno di tre anni fa, quando Abu Bakr al-Baghdadi proclamò la nascita del califfato, il primo Stato jihadista al mondo, nei territori caduti sotto il suo controllo, ovvero una fascia che riuniva la Siria e l’Iraq. In pochi mesi, dal giugno all'agosto del 2014, lo Stato Islamico riesce a conquistare un territorio esteso quanto la Gran Bretagna. Facendo appello a una rigida versione del Corano, nei territori conquistati impone leggi crudeli e oscurantiste su quasi otto milioni di persone.

 

Sarà l’ultimo appuntamento previsto dalle “Lezioni di Storia”, ideate dagli Editori Laterza e promosse dalla Provincia autonoma di Trento, dalla Regione autonoma Trentino-Alto Adige/Südtirol, dal Comune di Trento e dal Comune di Rovereto, e realizzate con il sostegno di Casse Rurali Trentine, Cavit, Dolomiti Energia e la collaborazione tecnica del Centro Servizi Culturali Santa Chiara.

L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti. I biglietti potranno essere ritirati presso le casse dei teatri a partire dalle ore 10.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 ottobre - 20:30

Se le incertezze sono tante, tantissime, e il momento è delicato per l'emergenza Covid-19, le parole del presidente Maurizio Fugatti non aiutano a chiarire nulla o quasi. Non si capisce il senso di una conferenza stampa convocata in questo modo e di questo tenore per spiegare quanto succede in Trentino alla luce dell'ultimo Dpcm del premier Giuseppe Conte

25 ottobre - 20:07

Sono state poi registrate 12 positività tra bambini e ragazzi in età scolare e sono in corso le verifiche per procedere alla quarantena di altre classi, che attualmente riguarda 122 unità

25 ottobre - 19:16

La Provincia di Bolzano ha emesso una nuova ordinanza con valenza da lunedì 26 ottobre a martedì 24 novembre: bar e ristoranti potranno continuare a lavorare con gli orari attuali ma nuove restrizioni, mentre nelle scuole la didattica a distanza sarà portata solo nelle superiori al 50%. La misura più dura riguarda però il coprifuoco dalle 23 alle 5. In questo arco di tempo non ci si potrà muovere dal proprio domicilio se non muniti di autocertificazione

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato